Shooting camp ad Ovada, nella prima edizione un allenatore siciliano: Flavio Priulla

Flavio Priulla allo Shooting Camp di Ovada

Nello staff allenatori dello shooting camp organizzato ad Ovada c’è un coach siciliano, si tratta del trapanese Flavio Priulla.
Idea che piace quella di dedicare un’intera settimana di allenamenti al perfezionamento del tiro a canestro, già a livello federale coach Marco Crespi ha incentivato la cura di questo fondamentale promuovendo il progetto “Ragazze in tiro”.
Il camp di specializzazione che si è svolto nelle scorse settimana ad Ovada (Alessandria) e che ha raccolto nell’Alto Monserrato oltre 35 giovani giocatori provenienti dal settore giovanile della Pallacanestro Varese e Oleggio.

L’età media è molto giovane, tredici anni – spiega coach Priulla – si tratta di un progetto inedito che speriamo di ripetere nei prossimi anni. Lavoriamo all’interno di una struttura, l’impianto sportivo di Geirino, che rappresenta un’eccellenza perché completo di campi da basket, palestra, piscina e dormitorio. Il lavoro svolto con i ragazzi – analizza l’allenatore – è stato articolato da 3 ore di allenamento al mattino e 3 nel pomeriggio. Sono stati formati dei gruppi di allenamento per lavorare esclusivamente sulla tecnica di tiro in maniera didattica e su un altro campo in maniera dinamica. Sul un terzo campo si faceva solo tiro con la macchina “spara palloni”, altro strumento che non tutti hanno a disposizione. Con la “spara palloni” si possono fare anche 200 tiri in 12 minuti. Infine abbiamo anche lavorato su reattività, equilibrio e propiocettività.

Per i ragazzi è stata un’esperienza altamente formativa, spero in futuro tanti giocatori siciliani abbiamo voglia di raggiungerci ad Ovada per lavorare sul tiro a canestro“.

Paolo Remonti (Oleggio) e Andreas Brignoli hanno scelto e affiancatoFlavio Priulla nella prima edizione dello shooting camp di Ovada.