Squalifica Foti. Paolo Panebianco esprime sdegno per il comportamento del fischietto La Macchia

Coach Giuseppe Foti

In merito alla squalifica comminata all’allenatore del Basket Acireale, Giuseppe Foti, il presidente della società granata Paolo Panebianco ha voluto comunicare quanto segue.

“In merito alla squalifica comminata al nostro allenatore Giuseppe Foti per due giornate, in occasione della gara valevole per il campionato di serie D maschile, Basket Acireale – Pallacanestro Acibonaccorsi ,desidero esprimere tutto il nostro sdegno per l’ulteriore comportamento dell’arbitro La Macchia che, dopo aver comminato due tecnici al nostro coach infondati e pretestuosi, ha ritenuto oltremodo calcare la mano sul referto di gara scrivendo di essere stato insultato. Ciò chiaramente non risponde al vero, se non aver interpretato la richiesta di spiegazioni tecniche inerenti il gioco della pallacanestro come insulti. Ed è l’unica spiegazione plausibile visto il contesto, l’atteggiamento durante la gara e per la cronaca l’osservatore designato è uscito dal colloquio con i due arbitri dopo un’ora abbondante.

D’altronde è molto più semplice scrivere che arbitrare secondo regolamento, ed è ora di finirla con la possibilità di arbitri come il sig. La Macchia che travisano la realtà mortificando le società.

Stiamo decidendo se presentare ricorso  e comunque spero che chi di competenza prenda seri provvedimenti su situazioni di questo genere”.

Il provvedimento disciplinare nei confronti di Giuseppe Foti è stato comminato anche, secondo quanto riportato nel comunicato ufficiale n°86, per non aver abbandonato immediatamente il campo dopo l’espulsione.