SUPERCOPPA SERIEB. Virtus Kleb – Avellino 107-94, ragusani ai quarti di Finale

Prima partita ufficiale tra le mura amiche del pala Padua per la Virtus Ragusa che per gli ottavi di finale della Supercoppa LNP incontra Avellino di coach Benedetto. Partita che ha visto i ragusani gestire e amministrare il vantaggio acquisito che li ha condotti alla vittoria e al passaggio ai quarti di finale dove ad attenderli ci saranno i campani del Sant’Antimo.

Parte subito forte la Virtus Ragusa che pressa in area ospite sin dai primi secondi di gioco e realizza in men che non si dica grazie ad un rimbalzo catturato da Gaetano che subito dopo la mette dentro in schiacciata. I campani dopo un primo momento di smarrimento trovano la quadra con Caridà ed Eliantonio. Ma capitan Sorrentino da distanza siderale realizza e lancia un chiaro messaggio agli ospiti. Quest’ultimi però non perdono la bussola e colpo su colpo resistono all’assalto ibleo. Chessari, Milojevic e Ianelli in grande spolvero mettono il piede sull’acceleratore e trovando spazi liberi in area finalizzano senza problemi. Nonostante qualche distrazione locale permette all’Avellino di racimolare punti sul tabellone, i padroni di casa mantengono un discreto vantaggio.

La seconda frazione di gioco si apre con una reazione irpina che porta la squadra ospite a raccogliere punti dall’area che danno ossigeno permettendo così di riavvicinarsi ai locali. Marra e Armenti inanellano due triple che scaldano la panchina biancoverde. Dopo un minuto di inerzia sul campo i ragazzi di coach Bocchino riorganizzano le idee e tornano ad essere più lucidi sotto le plance. Al 15’ Chessari, braccato dalla corazzata campana, riesce a divincolarsi e trovare il canestro non con poche difficoltà. Gli uomini di coach Benedetto non mollano la presa e provano ad accelerare i ritmi per sfiancare gli avversari. Ma i ragusani non si dimostrano per nulla domi e proseguono la scalata sul tabellone mantenendo costantemente gli avversari alle spalle. Milojevic sotto canestro è protagonista di azioni ben congeniate portando punti nel paniere della propria squadra. Anche Zanetti fa la voce grossa ritagliandosi spazi utili nel pitturato che portano al canestro.

Al ritorno dal riposo lungo le due compagini di gioco si affrontano con il coltello tra i denti. La posta in gioco è alta e nessuno vuole fallire. Ragusa continua a spingere forte affidandosi al trio Milojevic – Ianelli – Gaetano coadiuvati da Zanetti. I campani però rispondono prontamente e con Caridà e Vitale provano ad uscire dal selciato in cui si sono impantanati non con poche difficoltà. Al 28’ il solito Gaetano si dimostra un fromboliere esperto beffando la difesa ospite e portando la sua compagine sul +20. Arienti prova a rianimare i suoi con una tripla ma questo non servirà per fermare l’avanzata dei siciliani.

In avvio dell’ultimo quarto la Virtus Ragusa consolida il divario creato accelerando di più il passo. Ianelli riesce a vìolare più volte la difesa ospite che ormai sembra non essere più in grado di contenere i singoli assalti degli avversari. I campani hanno difficoltà a reggere il ritmo e provano ad arginare ove possibile. Marra e Caridà danno qualche segnale di reazione che infonde maggiore fiducia ai compagni che riescono così a mettere a referto qualche punto con ottime costruzioni dal pitturato. I padroni di casa però non perdono mai la visione di gioco e si dirigono dritti alla meta della vittoria sfondando il muro dei 100 punti e aggiudicandosi di fatto il passaggio ai quarti di finale.

«Innanzitutto voglio fare i complimenti ad Avellino – commenta fine match coach Bocchino – perché si è dimostrata un’ottima squadra. Noi stiamo veleggiando sulle ali dell’entusiasmo e nonostante alcuni problemi ancora da sistemare sono contento dello spirito che hanno questi ragazzi. È l’atteggiamento giusto che ci permette di proseguire la preparazione verso il campionato con più forza e più carica e nel contempo sono certo ci aiuterà anche nel proseguimento di questa avventura in Supercoppa»

VIRTUS RAGUSA – DEL FES AVELLINO: 107 – 94

Parziali: 34-22; 53-45; 84-66

VIRTUS RAGUSA: Sorrentino 6, Gaetano 15, Ianelli 25, Milojevic 14, Chessari 12, Zanetti 24, Valenti, Festinese 9, Cassar ne, Guccione, Tumino 2, Mirabella. Coach Bocchino.

DEL FES AVELLINO: Vitale 12, Signorino 3, Venga 2, Caridà 25, Vukobrat, Lombardo 5, Arienti 9, Eliantonio 10, Bianco 2, Marra 11, Valentini 6, Carenza 9. Coach Benedetto.

Arbitri: Di Pilato – Nonna