Trapani – Agropoli, Ducarello: “Sono soddisfatto della reazione della squadra”

Pallacanestro Trapani in conferenza con coach Ducarello. E' tempo di derby contro Agrigento
Pallacanestro Trapani in conferenza con coach Ducarello. E' tempo di derby contro Agrigento

Antonio Paternoster (coach Agropoli): “I numeri a volte sono molto chiari e precisi. La nostra sconfitta è stata determinata dalla maggiore fisicità di Trapani, risultata davvero netta, soprattutto nei primi due quarti. Sono stati decisivi i secondi tiri, concessi a una squadra che in casa ha un rendimento altissimo, ma anche il break subito alla fine del terzo quarto, quando eravamo in un momento positivo. Ciò non deve togliere nulla ai meriti della squadra di coach Ducarello, ma abbiamo dimostrato ancora una volta che siamo una formazione in grado di non mollare mai, lottando con ogni risorsa. Abbiamo pagato la condizione non ideale di Roderick, ma la sconfitta risulta un pizzico più dolce perchè siamo riusciti a conservare la differenza canestri. Adesso aspettiamo con fiducia il rientro di Spizzichini e ci prepareremo alle ultime partite della stagione regolare, con la speranza di avere tutto il roster a disposizione e di raggiungere i playoff”.

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani): “Complimenti ai miei giocatori. Abbiamo giocato una buona gara di mentalità e attitudine, rispettando il piano partita. Sapevamo che il controllo del ritmo e l’attenzione alle difese proposte da Agropoli sarebbero state due chiavi del match. Nel terzo quarto abbiamo commesso degli errori, prendendo delle decisioni sbagliate, ma abbiamo avuto grinta e temperamento sufficienti per ritrovare il giusto feeling con il match. Tutti sono stati utili: abbiamo avuto un ottimo Renzi e sono felice per Mays, perché nel secondo tempo è riuscito ad incidere, dopo una prima metà di gara in cui era stato limitato dai falli. Negli ultimi minuti siamo stati messi in difficoltà dai nostri avversari, tuttavia sono soddisfatto per la reazione della squadra alla sconfitta di Biella. Continuiamo a produrre gioco e di questo dobbiamo essere orgogliosi, perché è il premio allo sforzo di una squadra che si allena sempre con tanti assenti. Siamo una formazione diversa rispetto all’inizio della stagione e continueremo ad affrontare la rimanente parte di campionato al meglio delle nostre possibilità. Il nostro vero valore aggiunto sarà la capacità di ognuno di dare qualcosa in più, per il bene del gruppo”.