U18E: Il Progetto Club Messina tiene testa fino alla fine a Trapani, finisce 86-76

U18E Trapani - Progetto Club Messina
U18E Trapani - Progetto Club Messina

Bellissimo ed avvincente gara per il pubblico presente al pala Ilio di Trapani tra due squadre che esprimo un gioco brillante ad alta intensità agonistica e con atleti di indubbie qualità tecniche. Ad uscirne vincente, solo negli ultimi minuti della gara, i padroni di casa, primi nel girone che lottano per mantenere la testa della classifica che gli consentirà il passaggio alla fase Nazionale di categoria. Per i ragazzi di coach Restanti, privi di alcuni atleti, uno su tutti Currò, resta invariata la possibilità di passare come terza classificata ed accedere così alla seconda fase per il titolo regionale ed il conseguente passaggio alla fase nazionale under 18 elite. I giochi si faranno all’ultima giornata, sia per il primo posto tra Trapani ed Orlandina, sia per il terzo posto tra Progetto Club (Amatori-Life-Ganzirri) e Viola Rc.
La partita, terminata con il punteggio finale di 86 a 76, è stata sempre in equilibrio durante l’arco dei quaranta minuti di gioco. Fin dal primo secondo le formazioni si affrontano a viso aperto con pressione asfissiante tutto campo con raddoppi e rotazioni in particolare per i peloritani che pagano lo scotto fisico con i ragazzi di coach Canella. Alla fine saranno più di 20 i rimbalzi offensivi a fare la differenza e Simic (17 punti per lui) su tutti sotto le plance si fa sentire con i suoi 209 cm difficili da contenere per i “piccoletti” del Progetto Club (nessuno sopra i 185 cm), ma Spanò (10 punti) ed Alu Diallo (14 punti) impegnati nella marcatura si fanno rispettare nelle limite delle loro possibilità. Ad inizio ultimo quarto Di Dio (18 punti) e compagni sono ancora avanti e rispondono colpo su colpo agli attacchi di Guaina (uno dei migliori dei padroni di casa) e Longo. Negli ultimi 2 minuti arriva l’allungo decisivo che segna le sorti della gara: dopo l’ennesima difesa al limite dei 24 secondi da parte di Ala (14 punti) e compagni,  sotto di 5 punti i peloritani subiscono una tripla con palla gettata verso il canestro che va dentro di tabella, canestro che piega le gambe e che segna le sorti dell’incontro e dal il + 8 per i padroni di casa. Nulla possono Scimone (12 punti per lui con 3 triple) e l’ottima prestazione di Spadaro (6 punti) per ricucire lo strappo.
Soddisfatto comunque coach Restanti per la prestazione di carattere dei suoi ragazzi, che è la conferma anche dell’ottima gara disputata martedì scorso a Capo d’Orlando, perso anche lì in una partita altrettanto combattuta come questa (OrlandinaProgetto club Amatori 94 – 86). L’assenza di Currò per infortunio e la concomitante partita under 16 che giocavano a Messina i 2001 (parte integrante di questo gruppo under 18 eccellenza), non ha permesso di avere un roster più lungo a disposizione, e le poche rotazioni alla lunga si sono fatte sentire.

Tabellino:

Clinica Iphone Trapani – Amatori Basket Messina 86-76

Parziali: 21–16;19–20,21–24,25-16

Clinica Iphone Trapani: Sarro 1, Solina, Longo 12, Fontana 17, Minore 2, Vitta 7, Guaiana 15, Pellegrino 9, Amato 6, Simic 17, Giacalone, Lazzari. Allenatore Fabrizio Canella.

Amatori Basket Messina: Spanò 10, Diallo Ala 14, Di Dio 18, Scimone 12, Diallo Alu 14, Spadaro 6, Gozzo 2. Allenatore Restanti