Un designatore a distanza per gli Udc catanesi, gruppo etneo nel limbo

Logo Cia

La Fip Sicilia ha scelto di garantire agli Ufficiali di Campo della provincia di Catania un designatore che opere a distanza. La decisione, a cui esiste più di un’alternativa, è stata presa già da mesi rinunciando alla possibilità di dare al gruppo etneo – come accade nelle restanti province – una sola figura che forma e aggiorna gli istruttori e ne decide contemporaneamente le designazioni settimanali.

Ad apertura della stagione ogni udc etneo era stato contattato da Andrea Castorina dell’ufficio designazioni di Catania, ma a ridosso dell’inizio delle attività, il comitato centrale ha preferito non mettere nero su bianco questa nomina, stabilendo che fosse Angelo Mucella De Gaetano del comitato Cia di Messina a lavorare per garantire le designazioni. Successivamente Federica Cipriano di Piazza Armerina (ma residente a Catania) è stata incaricata di svolgere le riunioni tecniche degli ufficiali di campo di Catania.

Oggi il ruolo che può essere svolto da una sola persona è diviso tra due figure ed in particolare la questione delle designazioni risente di questo “sdoppiamento” perché ogni scelta è fatta a distanza, senza conoscere direttamente le caratteristiche dei designati.

All’interno del gruppo degli udc catanesi Claudio Cosentino potrebbe per preparazioni e competenza ricoprire il ruolo che era stato negli anni scorsi di Mariagrazia Borzì, ma non essendo stato attivato nessun corso di formazione per istruttori, a cui Cosentino potrebbe partecipare perchè ritenuto idoneo, tutto rimane in un inspiegabile limbo.