Verso il derby Orlandina-Trapani, coach Marco Sodini: “Giochiamo a Trapani un derby importantissimo per i nostri tifosi e anche per noi”

Coach Marco Sodini

Si è svolta questo pomeriggio, presso la sala Stampa “Daniele Di Noto” del PalaSikeliArchivi, la conferenza stampa di coach Marco Sodini in vista della gara contro la Pallacanestro Trapani, valevole per la 15^ giornata del campionato di LNP Serie A2 Old Wild West. Palla a due prevista per domenica 6 gennaio alle ore 18.00 al PalaIlio di Trapani.

«Giochiamo a Trapani un derby importantissimo per i nostri tifosi e anche per noi per iniziare al meglio il 2019. Trapani in casa sua ha perso una volta sola, contro BergamoE’ una squadra che segna quasi 90 punti a partita, molto forte e di talento. In particolare due elementi del roster sono delle vere e proprie stelle del campionato, Renzi e Clarke.
Andrea Renzi 
lo conosco molto bene, ho avuto modo di allenarlo nelle giovanili del Don Bosco Livorno, con cui facemmo le finali nazionali Under 18 Eccellenza. E’ un giocatore di talento da categoria superiore, che soltanto per scelta personale non ha ancora giocato in Serie A, se non da giovanissimo. Clark invece la serie A l’ha provata e ha dimostrato di saper essere leader anche nella massima serie.

Accanto a loro due Miaschi, uno dei talenti italiani più fulgidi, Ayers, ottimo tiratore e Pullazi lottatore che tira da tre punti. E’ una squadra che ha una forte connotazione perimetrale, anche dalla panchina con Czumbel, Artioli, Mollura, Marulli, l’unico che non ha tiro da tre è il cambio del cinque Curtis Nwohuocha, che ho allenato a Cantù.
L’allenatore, Parente non ha certo bisogno di presentazioni. E’ stato leader in campo con credibilità assoluta e sono convinto che farà la stessa strada da allenatore.
Rispetto a Latina mi aspetto maggiore consistenza nelle scelte. Mi sono lamentato della partita di Latina per le scelte scellerate fatte nella seconda metà di gara.
Noi siamo disposti a sostenere una prestazione negativa di Brandon Triche, 
purché gli altri stiano all’interno di quello che devono fare.

Parliamo ora del quadro, “Luna crescente”, di Montague Dawsonil pittore dei vascelliIl quadro non è molto conosciuto, ma ve lo mostro perché rappresenta bene il nostro gruppo. Un gruppo che va sempre più in crescendo, proprio come il vascello va incontro alla luna crescente. Qui dentro stamattina c’era molto freddo,a causa di un guasto alla caldaia. Ringraziamo l’amministrazione comunale per aver inviato prontamente un tecnico, ma la condizione era tale che non si poteva fare allenamento. Invece la mia squadra si è allenata, hanno fatto tutti quello che dovevano, dando il 100% per ogni minuto di gioco.

Triche e Parks erano arrabbiatissimi per la partita di domenica con Latina. Laganà sta attraversando un periodo difficile ed è molto dispiaciuto di questo. Bellan gioca con una mano fratturata. Mobio ha preso un gatto insieme a Murabito e se ne prende cura come si è preso cura della sua riabilitazione. Mei aveva la febbre a 39. A loro ci aggiungo Lucarelli, che è sempre silenzioso, ma quando apre la bocca dice sempre la cosa giusta.

Vi sto dicendo questo perché tutti loro fanno parte di un bastimento che va insieme verso la luna crescente.
Capo d’Orlando ha intrapreso una strada difficile, ma è una strada che si è sempre rivelata vincente. 
Da sempre nella pallacanestro italiana hanno vinto le squadre che hanno mantenuto insieme un gruppo per molti anni, pensiamo a Milano, Siena, ma anche la stessa Varese. Hanno vinto soprattutto quando si ha avuto la forza di essere forti nel momento in cui le cose non vanno benissimo.

Dobbiamo avere la pazienza di seguire i ragazzi, sapendo che queste persone sono quelle di cui Capo d’Orlando aveva bisogno dopo la stagione dell’anno scorso, perché il loro attaccamento alla maglia e a questo paese è da Eurolega, come detto dal presidente Sindoni.
La partita di Trapani sarà 
una gran battaglia, ma sarà anche un bello spettacolo, visto che c’è sempre stato un bellissimo atteggiamento di reciproco rispetto tra le due società e le due tifoserie.»

Benfapp Capo d’Orlando comunica inoltre di aver risolto l’accordo di prestito con la Virtus Bologna riguardante l’atleta Roberto Chessari. Il giocatore terminerà la stagione corrente in un altro club. A Roberto vanno il ringraziamento per l’apporto fornito nella sua esperienza in biancoazzurro ed un in bocca al lupo per il prosieguo della carriera.