Vigarano grande a Ragusa, coach Recupido: “Non ci sono scusanti”

Gianni Recupido

La peggiore partita stagionale della Passalacqua Ragusa costa la prima sconfitta in campionato alle biancoverdi, che cadono in casa contro Vigarano, in una partita che ha visto la formazione ospite condurre quasi per tutti i 40 minuti. Ragusa, priva di Hamby che ha avuto un permesso per tornare a casa (ma tra le fila di Vigarano mancava Bolden), è rimasta sempre ad inseguire ma è riuscita a portarsi anche avanti di una lunghezza sul finale di gara prima di essere nuovamente ricacciata indietro e perdere col punteggio finale di 73-77. “Non ci sono scusanti di nessun genere – commenta coach Gianni Recupido – abbiamo fatto la peggiore partita della stagione, con un pessimo atteggiamento e pessima difesa. Quando giochi così poi perdi fiducia anche in attacco, quindi non c’è niente da dire, abbiamo strameritato questa sconfitta. L’unica cosa che spero è che sia da insegnamento. Non c’è altro da aggiungere, abbiamo giocato al 20% e se noi giochiamo al 20% questo è quello che produciamo, bisogna capire che bisogna difendere, sbattersi, passarci la palla: quando lo facciamo siamo una delle migliori realtà del basket italiano, se non lo facciamo mettiamo in campo queste prestazioni. Non abbiamo più margini per fare errori nel girone d’andata per finire primi, e non ne abbiamo nemmeno nel girone di ritorno. Ci siamo complicati la vita noi e noi dovremo uscire da questa complicazione”.

Nel prossimo turno di campionato, le ragusane saranno di scena sul parquet di Battipaglia.