Virtus Kleb mai doma ma sconfitta da San Vendemmiano in esterna 85-80

La Virtus Ragusa affronta la prima trasferta fuori dalla Sicilia volando in terra veneta. Ad attenderla al Pala Saccon per la quarta giornata del campionato di serie B c’è la Rucker San Vendemiano di coach Mian. La squadra iblea combatte con il coltello tra i denti, si butta su ogni palla e ci crede fino all’ultimo minuto del match ma alla fine ad agguantare i due punti per la classifica saranno i padroni di casa. 

Gara intensa, solida e veloce che ha visto le due compagini di gioco scendere in campo con determinazione. Ne approfitta subito la Rucker che nel primo quarto attua un gioco veloce e dinamico che la porta a mettere subito distanza sugli ospiti. Perin e Hadzic sono molto efficaci sotto le plance vìolando la retina dei siciliani con molta foga. Nonostante la buona partenza degli iblei con Gaetano e capitan Sorrentino, gli stessi vengono arginati nelle azioni offensive nell’area locale. La riscossa dei ragusani avviene nel secondo quarto. Chessari, Cassar e Gaetano prendono sulle spalle la squadra e in meno di 4 minuti ribaltano il risultato sul tabellone (29-31). I veneti dopo un primo momento di smarrimento si affidano a Perin, Hadzic e Vedovato per ristabilire il vantaggio a proprio favore nonostante Milojevic, Cassar e Sorrentino si affacciano in area avversaria con più frequenza e maggiore efficacia. 

Al ritorno dal riposo lungo la Rucker consolida il proprio vantaggio con azioni ben congeniate sotto le plance. I ragusani stanno sempre dietro all’inseguimento non permettendo ai padroni di casa di scappare molto lontano. Nell’ultimo quarto la Virtus Ragusa affila i coltelli e comincia a correre più veloce. Capitan Sorrentino è indemoniato e corre da una parte all’altra del parquet sfruttando ogni palla utile. A coadiuvarlo Zanetti, Chessari, Franco e Milojevic che sfruttano anche loro ogni azione per mettere punti nel paniere. Nonostante gli iblei non si sono mai dimostrati domi e dopo aver combattuto in maniera coriacea Hadzic e compagni riescono a mantenere il ristretto vantaggio acquisito conquistando la vittoria con il risultato finale di 85 a 80. 

 

« Partita intensa – le prime parole a fine match di coach Bocchino – che ci ha visti impegnati in maniera energica per tutti i 40 minuti. Siamo stati una squadra in tutti i sensi contro una compagine di gioco che ha cercato a tutti i costi la vittoria. Sono consapevole che potevamo fare qualcosa in più e questo mi rende conscio che possiamo giocarcela con tutti. Complessivamente sono soddisfatto dell’atteggiamento dei miei ragazzi che non hanno mai mollato la presa. Adesso abbiamo bisogno di recuperare energie e di avere nuovamente a disposizione tutti i giocatori per affrontare settimana prossima in casa Orzinuovi».

RUCKER SAN VENDEMIANO – VIRTUS RAGUSA: 85 – 80

Parziali: 29-18; 45-38; 70-61

RUCKER SAN VENDEMIANO

Marco Perin 23 (4/8, 4/9), Damir Hadzic 21 (7/10, 2/6), Giacomo Baldini 12 (3/6, 1/2), Jacopo Vedovato 11 (5/8, 0/0), Enrico maria Gobbato 8 (4/5, 0/2), Giacomo Sanguinetti 5 (0/1, 1/7), Matteo Nicoli 2 (1/3, 0/5), Samuel Sackey 2 (1/3, 0/0), Luca Colombo 1 (0/1, 0/0), Davide Guazzotti 0 (0/0, 0/0)

Coach Mian

VIRTUS RAGUSA

Andrea Sorrentino 19 (4/4, 2/8), Bogdan Milojevic 17 (4/7, 0/0), Kurt Cassar 14 (2/3, 2/2), Roberto Chessari 13 (3/8, 1/7), Franco Gaetano 9 (3/5, 0/1), Matteo Zanetti 8 (2/7, 0/3), Filippo Valenti 0 (0/0, 0/1), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0), Simon Ugochukwu andrew 0 (0/0, 0/0) 

Coach Bocchino

Arbitri: Spinelli – Quadrelli