Nella nona giornata del campionato U17 eccellenza, i giovanissimi della Virtus Ragusa giocano da ospiti contro una formazione locale, gli Svincolati Milazzo, consapevole dell’intensità e del carattere che avrebbe richiesto la gara.

Partita importante in cui non è mancato l’entusiasmo da parte di entrambe le squadre, che hanno giocato un ottimo basket sin dalla palla a due.

Sebbene i ragazzi di coach Recupido si siano trovati in deficit di presenze, causa infortuni, la partita non ha deluso agonisticamente parlando, i ragusani, infatti, nonostante i tentativi di allungo dei padroni di casa, che hanno assestato parziali importanti, sono sempre riusciti a non far aprire la forbice e a mantenere la partita sempre sotto controllo.

Dopo aver giocato una grande gara, di quelle che tiene il tifoso in costante trepidazione, la Virtus Ragusa sebbene non rientri al Pala Padua soddisfatta del risultato, rientra comunque soddisfatta delle prestazioni dei ragazzi, che si sono dimostrati all’altezza dell’incontro e non hanno deluso le aspettative del coach che si dichiara si, orgoglioso dei suoi, ma pur sempre consapevole che gli spigoli da smussare siano molti.

Ancora coach Recupido si complimenta con i vincitori dell’incontro e con i suoi ragazzi, conscio che partite del genere, in cui ogni palla conta, siano oro colato per la crescita cestistica e non solo della squadra. Il tabellone sancisce 84-80, ma la squadra fa ben sperare

Questi i tabellini dell’incontro:

Svincolati Academy: Maiorana 14, Diakite 16, Toto n.e., Patane’ n.e., Giambo’ 10,  Martelli, Briguglio 10,  Mammina 4,  Maccarone, Doria 7,  Sahin 23. All. Sant’Ambrogio

Virtus Ragusa: Giovanni Tumino 26, Edoardo Santacroce 8, Enrico Mirabella 15, Nicola Occhipinti 5, Salvatore Barracca 4, Andrea Barnaba NDR, Giovanni Guccione 13 Lorenzo Mercorillo NDR, Paolo Cascone 5, Cristian Guastella 4. All.: Recupido

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.