Ancora una prova convincente della Gold & Gold Messina. I giallorossi superano senza problemi la Dierre Reggio Calabria con il punteggio di 94-60 e conquistano il quarto successo consecutivo, nono in campionato. La squadra allenata da coach Pippo Sidoti ha mostrato un’ottima solidità difensiva, limitando i reggini, e una buona vena realizzativa. Protagonisti della serata il rientrante Scimone, autore di 24 punti (5 triple) e il croato Linde (20 con 4 triple). In doppia cifra anche Di Dio (13) e Mancasola (12). Ma i meriti vanno suddivisi fra i giocatori impiegati da coach Sidoti, tutti hanno dato il proprio contributo per il raggiungimento del risultato. La vittoria contro i reggini ha permesso agli scolari di agganciare a quota diciotto punti l’Alfa Catania e di mantenere inalterato lo svantaggio dalle prime tre della classifica.

La gara è stata equilibrata solo nel primo periodo, quando la Dierre appariva più quadrata e rispondeva colpo su colpo alle iniziative dei giallorossi. Collier Broms e Smorto trovavano punti importanti, mentre per i messinesi erano Mancasola e soprattutto Linde a bucare la retina avversaria. Il gioco da tre di Scimone, regala a Messina il +8 (23-15) che chiude i primi dieci minuti di gioco. Con Smorto in panchina, gravato di due falli, le certezze dei calabresi cominciano a venir meno. Romeo e Ripepi tengono in linea di galleggiamento la Dierre (30-22). A spaccare la partita ci pensa Scimone che, con tre triple e due liberi, confeziona un

break di 11-2 per il 41-24. Gli ospiti soffrono parecchio, non bastano le iniziative di Manisi e Collier Brooms. E’ ancora Scimone con altri cinque punti a trascinare Messina sul +19 (48-29) nel finale del primo tempo. 

Al ritorno in campo, la Gold & Gold non molla la presa, Maddaloni, Cordaro (3), Di Dio (5) e Scimone piazzano un nuovo break di 11-0, la Basket School vola sul +30 (59-29). Il vantaggio dei messinesi raggiunge il +35 con i canestri di Leo Di Dio e Obitsoe (68-33). La Dierre cerca di reagire, piazza un break di 13-2, protagonisti Manisi, Laganà e Ripepi. Coach Sidoti chiama time out e manda nuovamente in campo Mancasola e Linde. E’ proprio l’ala croata a rimettere le cose a posto. Prima realizza un canestro da sotto, poi due tiri liberi per via di un fallaccio subito da Ripepi e, in fine, mette una tripla. Il punteggio al 30’ è di 77-47 a favore della Gold & Gold. Nell’ultimo quarto, Messina gestisce al meglio il vantaggio, malgrado le iniziative di

Manisi e Collier Broms, e nel finale, con i canestri di Mancasola e Obitsoe, fissa il punteggio sul 94-60. 

Finisce con i peloritani al centro del campo a festeggiare la vittoria con l’ormai proverbiale selfie. Tutti soddisfatti per la bella prova della squadra, contro un avversario che alla vigilia era temuto. La Dierre esce molto delusa dal parquet di Mili, i soli Collier Broms e Manisi non bastano al team di coach Ruguolo. Domenica prossima altra trasferta difficile per la Gold & Gold Messina, impegnata sul campo di Catanzaro. 

 

Gold & Gold Messina – Dierre Reggio Calabria 94-60

Gold & Gold Messina: Maddaloni 5, Obitsoe 6, Tartamella 4, Di Dio 13, Scimone 24, Mancasola 12, Linde 20, Muscolino, Zivkovic 7, Cordaro 3. Allenatore: Pippo Sidoti           

Dierre Reggio Calabria: Marcianò, Manisi 14, Pisapia, Ripepi 4, Romeo 7, Romanò, Pandolfi 2, Smorto 6, Surfaro 2, Collier Broms 16, Laganà 9. Allenatore: Giovanni Rugolo

Arbitri: Daniele Barbagallo di Acireale e Federico Catalano di Pedara

Note: Espulso Smorto per 5 falli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.