C SILVER. Virtus Kleb Ragusa compatta batte al PalaPadua Savio Messina

Dopo il turno di riposo settimanale la Virtus Ragusa di coach Trovato tra le mura amiche del Pala Padua porta a casa due punti importanti per la classifica. Sul parquet ragusano scende in campo la Domenico Savio Messina che prova a mettere sin da subito in difficoltà la squadra locale ma la maggiore compattezza del gruppo hanno permesso ai giocatori iblei di condurre una partita più dinamica.

Primo quarto che si apre con i primi due punti conquistati dal Messina a cui risponde Iurato che impone subito il ritmo serrato di gioco e nonostante le azioni offensive da entrambi gli schieramenti si mantiene un certo equilibrio in campo. E cosi anche nel secondo quarto. Carnazza prova la fuga con dei tiri da tre punti ma il Messina con un Mackiw concentrato e veloce tiene il passo dei padroni di casa fino ad un certo punto ma sul finale della seconda frazione di gioco i ragusani prendono il largo. 

Al ritorno dal riposo lungo però la Virtus Ragusa mette il piede sull’acceleratore e colpo su colpo mette dentro canestri importanti. Iurato è incontenibile in area ma anche fuori e insieme ai suoi raggiunge un break importante. Comitini sotto canestro è determinate in alcune azioni offensive dei biancoazzurri. Il Messina prova una timida ripresa ma Carnazza e compagni li tengono a distanza con dei tiri da fuori area che aumentano la distanza tra le squadre e danno maggiore sicurezza al gruppo. Nell’ultimo quarto il Messina riprova a inseguire i ragusani. Mackiw, Sersenis e Dauksas trascinano la propria squadra a colpi di azioni offensive che portano risultati positivi ma la Virtus Ragusa non concede nessun spazio in area. E cosi grazie a un gioco dinamico, veloce e fluido i padroni di casa conquistano la vittoria senza troppi pensieri con il risultato finale di 95 a 78.

«Loro sono una novità del campionato – afferma coach Trovato a fine partita – e sono giocatori di una squadra giovane che gioca ad alti ritmi. Abbiamo avuto qualche difficoltà a inizio partita perché non eravamo pronti alla loro intensità e velocità e un po’ abbiamo subìto nel primo quarto ma dopo il riposo lungo abbiamo giocato una partita con una consapevolezza diversa. Subito dopo ho visto un match più veloce, più dinamico. In questa gara ho visto una squadra più compatta. Abbiamo avuto più tempo per lavorare su alcuni nuovi schemi di gioco soprattutto quelli offensivi. Però ci sono ancora margini di miglioramento – conclude coach Trovato – e su quello dobbiamo intensificare i nostri sforzi in allenamento con l’obiettivo di dare una continuità a questo stile di gioco».