CENTENARIO FIP SICILIA. L’associazione Trapanesi Granata prende posizione contro e solleva i propri dubbi

I Trapanesi Granata al PalaConad
Continuano a giungerci in Redazione segnalazioni di altre particolarità che riguardano i premiati del Centenario Fip Sicilia, queste le informazioni condivise dall’associazione Trapanesi Granata.
Pietro Basciano figura, ma nelle note stampa diffuse è menzionato come Salvatore Basciano. Non sappiamo se ridere o piangere.
Lasciamo comunque inalterato il comunicato per non perdere il filo del discorso+++
Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario FIP Sicilia, in cui sono state individuate circa 300 persone che hanno dato lustro al basket siciliano, la nostra associazione esprime sconcerto per la mancata presenza del presidente Pietro Basciano nell’elenco dei testimonial che hanno dato lustro al basket siciliano; non dobbiamo essere noi a spiegare che avere un presidente della Lega Nazionale Dilettanti come co-regionale dia lustro alla FIP siciliana.
Oltre ciò, proviamo il voltastomaco nel vedere in questo elenco i fratelli MASSINELLI; giova ricordare che nel neanche tanto lontano anno 2011 questi faccendieri, approdati pochi anni prima nella prima piazza siciliana a giocare in A1 nella storia isolana, fecero fallire miseramente l’allora Basket Trapani, in totale spregio dell’impegno profuso dal gruppo guidato da coach Benedetto, dei tifosi e dell’intera città.
Una stagione senza pagare gli stipendi, lasciando la dirigenza ad arrangiarsi e comunque raggiungendo la promozione in A2, poi persa spargendo menzogne a destra e a manca.
Non può esistere un comitato FIP che elogia persone di tale bassezza.
Finché avremo forza ci opporremo ad un tale revisionismo storico di così infima qualità, per la maglia granata e per l’onore della città”.