Fip Sicilia si abbona a Zoom e la formazione “batte” il Covid-19, attività senza sosta per il CNA Sicilia

Il responsabile CNA Sicilia Gino Coppa ammette: "Forse lavoriamo più di prima, i corsi non si sono mai fermati grazie agli incontri che abbiamo pensato online". Cinque clinic accompagneranno il lockdown dei nostri allenatori

Il responsabile CNA Gino Coppa

Il CNA Sicilia non si è mai fermato, a dispetto del Covid-19, spostando l’attività di formazione totalmente sulla piattaforma di video-conferenza ZOOM. Gino Coppa, responsabile regionale del comitato allenatori, spiega nel dettaglio quali progressi sono stati raggiunti nonostante la pandemia in corso.

“La nostra attività è quella di formazione e di organizzazione della formazione – spiega -. Eravamo fermi al 2019 con i corsi proposti ai nostri allenatori. Avevamo avviato dei corsi allievo allenatore insieme a coach Antonio Bocchino che interessavano la parte Occidentale della Sicilia e quella Orientale, abbiamo avuto ulteriori richieste nella zona di Messina completando un corso allievo allenatore in deroga, con autorizzazione data dalla Federazione centrale, il resto purtroppo si è fermato. Tuttavia – spiega il responsabile CNA Sicilia – oggi stiamo probabilmente lavorando più di prima. Con l’arrivo del Covid-19 l’attività non si è fermata. Coach Antonio Bocchino ha sposato online l’organizzazione del corso-master per allenatori, con base Catania e pensata da Giuseppe Marchesano (CNA Catania), che ha avuto il patrocinio della Fip regionale e che ha fatto da stimolo per una partenza su remoto di tutte le attività di formazione del CNA Sicilia.

Sono nati così i 5 clinic provinciali con formatore unico proprio coach Bocchino, data anche la sua figura di Responsabile della Formazione in Regione, da un punto di vista tecnico-tattico mi è sembrato giusto essere d’accordo con l’uniformità. I delegati provinciali CNA sono stati coinvolti nell’organizzazione, la regione è stata divisa in 5 macro province perché sulla piattaforma Zoom (a cui siamo ora siamo abbonati come FIP Sicilia) non era possibile superare il numero di 100 partecipanti per incontro. 

FORMATORI ATTIVI SUL TERRITORIO PER “DIVULGARE” LA PALLACANESTRO

“Per i formatori stiamo continuando una formazione separata, sempre online, e il nostro ulteriore passo è quello di restituire al territorio la teoria che stiamo immagazzinando – ammette Gino Coppa -. Stiamo pensando all’organizzazione di allenamenti con gruppi selezionati per provincia, per cercare di tornare attivi sul campo quando i tempi lo permetteranno. Mi sto e ci stiamo impegnando per tornare sul territori, per divulgare la pallacanestro, perché è vero che stiamo attraversando un periodo di sosta e stiamo perdendo molte società che non si affiliano. Di buono c’è che il prossimo anno non ci saranno tasse, c’è un aiuto economico abbastanza importante della Fip centrale, ma noi dobbiamo impegnarci per entrare nel tessuto sociale e qualcosa si è mosso per università e scuole. Solo così potremo tornare ad incidere”.

PREPARATORI FISICI IN GRUPPI E PRONTI A FORMARSI ONLINE

“Il gruppo dei preparatori fisici che fa capo al Responsabile Regione Massimo Sigillo si è organizzato in gruppi e proprio a giorni avranno il loro primo incontro online”. 

INVITO ALLA COLLABORAZIONE ESTESO A TUTTI SULLA PAGINA FACEBOOK CNA SICILIA

Abbiamo una pagina dove inseriamo costantemente le attività che stiamo svolgendo, dove abbiamo visto i clinic di relatori di primo ordine. Questo è un altro modo per essere attenti e offrire formazione agli allenatori siciliani. Siamo aperti ai suggerimenti dei colleghi che vorranno fornire altre idee. La risposta degli allenatori siciliani si è dimostrata di vero interesse“.