FIP SICILIA. Stagione della ripartenza, promessa mancata per i contributi regionali 2019-2020

Il logo Fip Sicilia

A dicembre dello scorso anno la Fip Sicilia aveva promesso alle società impegnate nei campionati “minori” la concessione dei contributi regionali 2019-2020. Un’erogazione che il Comitato Regionale può garantire solo se la Regione Siciliana ne dà la disponibilità. Un passaggio mai facile, certamente, ma la promessa alle società siciliane è stata fatta senza particolari precauzioni e dopo 7 mesi non c’è traccia delle somme.

Alle porte della scadenza per le riaffilazione, l’assenza dei contributi ha trasformato in costi più che mai “vivi” spese sostenute come tasse gara o tamponi, esami che le società hanno eseguito anche senza la possibile di sfruttare il servizio gratuito offerto dai Comuni, la Regione o dalla convenzione Fip Sicilia.

La promessa di un sostegno economico dato per certo, fatta a dicembre, con inizio dei campionati a fine febbraio, può certamente fare da stimolo ad accettare la scommessa della ripresa delle attività dopo la pandemia. Una ripresa che certamente ha sollevato gli umori di tutti, ma che rischia di strozzare economicamente, senza una vera strategia di sostegno economico, anche le società più volenterose.

Buone notizie invece per i campionati giovanili U13 e U14, dove il Comitato ha dato autorizzazione all’omologazione 0-0 per alcuni recuperi mai disputati. Queste gare verranno detassate.