More

    Irritec Costa D’Orlando senza problemi contro un acciaccato Gruppo Zenith Messina 

    L’Irritec ​Costa d’Orlando si impone senza troppi problemi su un Gruppo Zenith Messina rimaneggiato per via delle assenze. Buona la partenza degli ospiti che chiudono avanti il primo quarto sul 21-22. Parziale di 10-2 dei padroni di casa che allungano con la tripla di Marinello al 15′ e volano a +20 nel terzo parziale chiudendo di fatto il match. Incontro che si conclude sul punteggio di 88-63. La Costa si conferma una corazzata, ospiti che pagano le e poche rotazioni a disposizione di Baldaro ed un terzo periodo da horror.

    Dura soltanto un quarto la resistenza del Basket School Messina nei confronti dell’Irritec Costa d’Orlando, che vince la terza gara consecutiva del proprio campionato di C Silver per 88-63 e pensa già al recupero di mercoledì contro l’Alfa Catania, che potrebbe essere reso ancora più complesso dagli acciacchi dei biancorossi. Con Griffin già fuori contro i messinesi, nella sfida del “PalaValenti” coach Condello perde  Bowman nel secondo tempo e nel finale anche il claudicante Antinori. 

    Il match tra Costa e Basket School è in ogni caso vibrante, almeno per i primi 10 minuti. Gli ospiti attaccano bene la difesa a tratti svagata dei padroni di casa con gli americani Hodges e Weglinski, mentre la Costa fa fatica soprattutto contro la difesa schierata. Una tripla al 6′ di Soldatesca regala il 9-14 ai messinesi, che chiudono avanti il primo periodo 21-22. A tenere a galla i locali è un super Munastra, infuocato durante il primo parziale. 

    Nel secondo quarto la partita cambia completamente. La Costa si sveglia e il canestro volante di Marinello servito da un ispiratissimo Fazio porta i biancorossi avanti sul 23-22. Da questo momento, Sgrò e compagni non si volteranno più indietro. Il Basket School, complici le rotazioni corte, si affida soprattutto ai suoi stranieri. Weglinski risponde presente, Hodges invece perde mordente col passare dei minuti, diventando addirittura dannoso per i peloritani, sprofondati intanto a -10 (44-34) all’intervallo.

    Ma è nel terzo quarto che i paladini brillano davvero. Le maglie difensive si stringono, la palla si muove velocemente e il canestro messinese viene martellato a ripetizione da Caronna e Marinello. Di contro, il Basket School non segna mai. Il 21-2 di parziale, con il terzo quarto archiviato col punteggio di 65-36, è più che eloquente. 

    Nel quarto quarto c’è spazio per tutti, dall’ottimo Gambardella all’esordiente Ferrarotto, che con personalità manda a bersaglio anche una tripla. Gli ospiti limano lo scarto nel finale con i canestri a babbo morto di Carnazza e Weglinski. La Costa si impone meritatamente 88-63 ma non c’è tempo per festeggiare: l’infermeria è piena e mercoledì i biancorossi sono già attesi da una nuova battaglia sull’insidioso terreno di gioco dell’Alfa Catania.

    Irritec Costa d’Orlando-Basket School Messina 88-63

    Parziali: 21-22; 44-34; 65-36; 88-63.

    Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto 3, Marinello 16, Sgrò 12, Manfrè 5, Bowman 4, Gambardella 5, Munastra 18, Antinori 2, Fazio 2, Griffin ne, Caronna 21. Coach: Giuseppe Condello.

    Basket School Messina: Di Dio 2, Calarese 4, Hodges 8, Weglinski 24, Buono ne, Carnazza 17, Mazzù ne, Soldatesca 6, Marabello 2, Calderazzo ne. Coach: Domenico Baldaro.

    Arbitri: Massimiliano Lucifero di Milazzo e Andrea Fava di Palermo.

    spot_img

    Latest articles

    Related articles

    spot_img