Le dichiarazioni in vista di Gara 3 Agrigento-Chiusi

Michele Catalani (ph. Infantino)

MONCADA ENERGY GROUP AGRIGENTO – UMANA SAN GIOBBE CHIUSI

Dove: PalaMoncada, Porto Empedocle (Ag)
Quando: venerdì 18 giugno, 19.00
Arbitri: Scarfò, Agnese
Serie: 1-1
In diretta su LNP Pass: https://bit.ly/3zx8Bjx

QUI AGRIGENTO

Michele Catalani (allenatore) – “In gara 2 abbiamo approcciato male e Chiusi ci ha aggredito in ogni parte del campo. Nel secondo periodo siamo usciti completamente dalla partita che già all’intervallo ci vedeva con un passivo pesante sulle spalle. Ci aspettavamo una Chiusi battagliera, non certo remissiva dopo la sconfitta in gara 1. Era chiaro ed evidente che avrebbero scelto di metterci le mani addosso da subito e fare questo tipo di gara per rientrare nella serie. Per noi è stata una prova inaccettabile. Se non si sta insieme in campo diventa tutto complicato. Si possono vedere statistiche o dettagli ma la verità è che martedì non siamo mai stati insieme. Torniamo a casa sull’1-1 con tanta rabbia addosso che dovremo trasformare in energia per impattare gara 3, davanti alla nostra gente”.

Albano Chiarastella (giocatore) – “Non c’è stata partita in gara 2, è stata una sfida a senso unico. Noi siamo stati poco aggressivi, gli abbiamo permesso il giro palla. Chiusi fa di questo il loro punto di forza. Hanno preso tantissima fiducia, hanno avuto molta più energia. La partita è scappata completamente di mano. Gara 3? Giochiamo in casa, onoreremo il nostro pubblico che, sono certo, ci darà una grandissima mano. Uno dei nostri obiettivi era quello di riuscire a portare via una partita in casa loro, ci siamo riusciti e siamo abbastanza tranquilli. Sono sicuro che gara 3 non somiglierà minimamente all’ultima sfida giocata”.

Note – Niente da segnalare.
Media – Diretta streaming su LNP Pass. Gara 3 della finale sarà raccontata sui canali social della Fortitudo
Agrigento.

QUI CHIUSI

Giovanni Battista Bassi (allenatore) – “Abbiamo ripetuto a livello difensivo quanto fatto in gara 1, siamo stati molto bravi a cercare di sporcare le loro percentuali, consapevoli delle qualità offensive di Agrigento, una squadra veramente di rango per questa categoria. Riuscire a fare due partite di questo livello difensivo in quarantotto ore è veramente una cosa non scontata e bisogna darne grande merito ai ragazzi. Martedì in attacco siamo stati migliori rispetto alla prima sfida, la palla si è mossa di più, abbiamo costruito meglio i tiri sia a metà campo che in campo aperto e alla fine il divario si è allargato, forse anche in maniera eccessiva visti i valori in campo. Siamo contenti di aver riaperto la serie e di essere sull’uno a uno. Ovvio che in una finale non puoi pretendere di andare sul velluto. In gara 2 abbiamo avuto qualcosa in più rispetto ai nostri avversari, adesso andremo in Sicilia dove ci aspettano due partite difficilissime”.

Martino Criconia (giocatore) – “Abbiamo approcciato nel modo giusto, come d’altronde in gara 1 ma con percentuali migliori. Siamo sulla strada giusta perché abbiamo tenuto una squadra come Agrigento sotto i 50 punti martedì e comunque non hanno superato i 60 nella prima partita. Adesso però la serie si sposta in Sicilia e sarà un’altra storia. Siamo a conoscenza del valore dei nostri avversari, sappiamo che possono metterci in difficoltà e lo faranno sicuramente perché giocheranno in casa con il pubblico a favore. Noi dovremo ripetere le prestazioni fatte a Chiusi, mantenendo la stessa intensità”.

Note – Nessuna nota.
Media – La partita tra Umana San Giobbe Chiusi e Moncada Energy Group Agrigento sarà trasmessa in diretta
su LNP Pass. Tutti gli aggiornamenti sui canali social della San Giobbe Chiusi e sul sito della Società.