Le prospettive del sindaco Lagalla sugli impianti sportivi di Palermo

Ricevendo una delegazione del Green Basket il sindaco di Palermo ha parlato di bandi sperimentali da applicare su "strutture minori" e da trasferire, se efficaci, sugli impianti più grandi (come il PalaMangano)

Una delegazione del Green a Palazzo Pretoria con Sindaco e assessore allo Sport
Il 3 ottobre una delegazione del Green Basket è stata ricevuta dal Sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, e dall’Assessore allo Sport, Sabrina Figuccia, a Palazzo Pretoria. A margine del quale si è discusso circa lo stato di salute del PalaMangano e degli impianti sportivi cittadini, così come del loro possibile futuro affidamento in gestione alle associazioni sportive.

Di seguito le dichiarazioni del primo cittadino:

«Ringrazio Green Basket per la visita al Palazzo di Città, l’occasione è stata utile per ribadire l’impegno dell’Amministrazione nel fornire continuità nell’utilizzazione del PalaMangano, ma anche per poter immaginare ulteriori supporti a quelle squadre palermitane che militano in campionati nazionali, per le quali esiste una forte necessità di risorse per le trasferte e il mantenimento competitivo».

«Stiamo immaginando anche nuove forme di affidamento degli impianti sportivi. Abbiamo avuto qualche giorno fa un’importante riunione finalizzata a fare il punto sugli interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli stessi, ma anche con riferimento alle modalità di gestione. Su queste ultime stiamo predisponendo un bando tipo che applicheremo sperimentalmente ad alcuni impianti sportivi ‘minori’ in modo tale da verificarne validità e risultati. Una volta ottenuta la validazione sperimentale, cercheremo di adottare questo strumento, magari perfezionandolo, verso altre strutture sportive».