Sicilia Basket

Pallacanestro Trapani, i numeri di Latina

Gabriele Spizzichini - Pallacanestro Trapani

Gabriele Spizzichini - Pallacanestro Trapani

La formazione di coach Franco Gramenzi, ormai a Latina da tanti anni, sta vivendo una stagione altalenante, una prima parte di girone d’andata ai vertici, poi qualche difficoltà di troppo nel proseguo di campionato. La vittoria esterna, in rimonta (con un ultimo parziale pazzesco di 27-4), a Roma potrebbe dare il là ad una definitiva risalita verso posizioni più in linea col valore del roster neroazzurro che pratica un basket effervescente, con medie offensive di tutto rispetto. L’esperto allenatore poi è noto come fine stratega, specialista delle difese tattiche che, quando serve, le da in pasto agli avversari di turno. Tanti giocatori atipici e duttili, in particolar modo nel settore esterni e, quando Ancellotti non è sul parquet, ne viene fuori un sostanziale “cinque fuori”, con i vari Raucci e soci ad attaccare fronte a canestro i più lenti avversari, od a colpirli dalla distanza, “aprendo” il campo per le incursioni dei compagni. I singoli. La guardia è il realizzatore, con fisico da quarterback, Dalton Pepper (1990) che, dopo l’esperienza alla prestigiosa Temple University, si è meritatamente guadagnato la scena a Rieti e Cassino. Viaggia con numeri di tutto rispetto: 14.4 p.ti, 2.5 falli subiti, 2.5 assist e ben 4.5 rimbalzi ad allacciata di scarpe. La specialità della casa è senz’altro il tiro da fuori (31% in stagione, insolito per lui, su 5 tentativi ad uscita) ma, in generale, riesce a costruirsi un tiro nelle situazioni più disparate. Bottini in doppia cifra assicurati! Non è di certo un timido, con 13 conclusioni dal campo per volta. Strano il 72% dalla lunetta. Buono invece il 50% da due. Un prezioso contributo sul perimetro lo assicura altresì la guardia-ala del 1990, ex Fortitudo Bologna e (anch’egli Cassino), Davide Raucci che, nei 24’ di permanenza sul parquet, fa valere le sue indubbie doti fisiche, con tanti falli subiti (3.2) e rimbalzi per gara (quasi 5 a match). Mette a referto 9.3 p.ti, un buonissimo 60% da due ed un ottimo 37% da tre, specialità dove è in crescita. Impatto fisico sul match assicurato ma anche tanto altro per la causa. Viene dal “ventello” (più 8 rimbalzi) di Roma. Altro esterno, l’italo argentino Bernardo Musso (1986), ex Treviso, Casale e diverse altre esperienze italiane alle spalle. È un giocatore di sistema che, oltre ad avere punti nelle mani, riesce a mettere in ritmo il talento dei compagni di squadra. Il tiro è la specialità della casa ma è un giocatore completo, che assicura anche difesa, energia ed una buona mano alla voce rimbalzi. Le sue cifre: 11.4 p.ti, 4 rimbalzi, 3.5 assist ed un insolito (per lui!) 29% da tre (su quasi cinque tentativi a match). Solido dalla media (53% da due). Di contro, poca pericolosità in uno contro uno. In quintetto il “tre/quattro” Michael Moore (1994), statunitense con due buone stagioni in Danimarca e Svezia, dove ha messo in mostra il suo efficace tiro dai 6.75. Ha iniziato l’anno sportivo in A, con la Virtus Roma ma ha giocato poco. Così l’opportunità Latina. Punti nelle mani il giusto ma stazza (e velocità) per “cambiare” su tutti e rimbalzi sono assicurati. Non certo un mangiapalloni ma un atleta di squadra. Viaggia con 9.4 p.ti e 4.4 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Rivedibile dal campo (39% da due, 35% da tre, la sua arma migliore). Non frequenta tanto la lunetta (per attitudini prevalentemente fronte a canestro), dove tira con il 73%. Il centro è il 212cm, l’ultimo biennio in A in quel di Pesaro, Andrea Ancellotti (1988), che presidia con autorità il pitturato, costringendo gli avversari ad alzare le parabole di tiro (oltre 1 stoppata di media). Agilità non tantissima ma tecnica sicuramente di pregio. Ogni tanto si apre per colpire anche da oltre l’arco dei 6.75. Buona stagione finora per lui, con 12.2 p.ti, 2.7 falli subiti, 7.9 rimbalzi. Da sotto si esalta, con il 59% da 2 mentre da tre si limita al 29%, pur su pochissimi tentativi. Può smazzare qualche assist dal post. Nella trasferta di Roma ha chiuso in “doppia doppia”! Titolare aggiunto la guardia-ala Riccardo Bolpin (1997), che può giocare i tre ruoli sul perimetro. In prestito dalla Reyer Venezia, è reduce dalla scorsa stagione al piano di sopra con Pistoia (sfiorando i 5 p.ti ad uscita). Quasi 24’ di utilizzo medio, sbagliando e forzando poco, e dimostrando una “pulizia” di gioco di non poco conto, con un tiro dalla distanza super affidabile (46% dall’arco). Per il resto, 9.5 p.ti (49% da due), 2.7 falli subiti, 2.8 rimbalzi e 2.6 assist a match. In più il 90% ai liberi. Completo! Il playmaker, ex Scafati, Gabriele Romeo (1997) è una valida alternativa tra gli esterni ed assicura alla sua squadra buone doti balistiche e tanta energia sul parquet. Realizza 5.4 p.ti per gara, distribuisce qualche assist e colpisce da due con il 43% e da tre con il 33%. Tira poco dal campo. Grande difensore sulla palla, “inviato speciale” sul playmaker avversario. Altro atleta che “tocca” il campo ed allunga le rotazioni è il play-guardia del 1997 Alessandro Cassese che, nei 19’ di campo, fornisce il suo contributo d’ordine alla causa, pur balbettando dalla distanza (24% da tre). Più efficace invece dalla media, con il 53%. Contribuisce inoltre con 4.6 p.ti e 1.4 assist a match. Spazio (oltre 7’ per volta) anche per ala-pivot del 1998 Marco Di Pizzo, giovane di talento che ha fatto molto bene in B ad Omegna (una Coppa Italia all’attivo) ed, in sostanza, da spettatore nella massima serie con Pistoia. Sta fornendo un solido contributo alle rotazioni dei lunghi. Energia ed eccellenti doti fisiche il suo biglietto da visita. Per lui 2 p.ti (un eccellente 63% da 2) e quasi 2 rimbalzi per partita. Pochissimo spazio, finora, invece per il play-guardia del 1999 Matteo Di Prospero.

Dario Gentile – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapan

— Messaggio inoltrato —
Da: Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani ufficiostampa@pallacanestrotrapani.com
Data: 7 Febbraio 2020 09:25:46
Oggetto: Pall.Trapani: i numeri di Latina

Gentili colleghi, in allegato troverete la rubrica di Salvatore Barraco che presenta Latina, prossima avversaria della 2B Control Trapani.
Grazie per la diffusione

Comunicato stampa N°152

Exit mobile version