Pallacanestro Trapani vince il derby e scavalca Capo d’Orlando in classifica

Matteo Palermo

CAPO D’ORLANDO. La Pallacanestro Trapani vince il derby siciliano contro l’Orlandina Basket con il risultato finale di 54 a 66. Un successo che dà seguito ai due punti conquistati contro Biella: i trapanesi hanno vinto cinque delle ultime sei partite disputate. Il match disputatosi al PalaFantozzi è stato caratterizzato dalla fisicità che ha prevalso sulle qualità in campo. Una vittoria in cui la 2B Control Trapani è stata sempre avanti nel punteggio sin dalle prime battute di gioco. Per i granata Renzi, Miller e Corbett in doppia cifra con 14, 12 e 15 punti realizzati.

1° QUARTO: Coach Parente schiera il quintetto formato da Palermo, Corbett, Spizzichini, Miller e Renzi. Sodini risponde con Laganà, Taflaj, Gay, Johnson, Moretti. La gara inizia con la tripla di Spizzichini, mentre Capo d’Orlando risponde dalla stessa distanza con Gay. Renzi inchioda la schiacciata a cui risponde Moretti da sotto. Ancora Renzi totalizza un gioco da tre punti, mentre dai 6,75 si alza Corbett (5’ 5-11). Il giocatore americano dei granata appoggia poi in contropiede il più 8, che porta Capo d’Orlando al primo minuto di sospensione. L’Orlandina si sblocca con il canestro di Johnson, che mette quattro punti di fila. Corbett riporta Trapani sul +6, dopo un gran movimento dall’angolo, mentre Palermo si iscrive a referto. Nel finale del quarto Spizzichini realizza subendo anche il fallo ed il quarto termina 9-19.

2° QUARTO: La gara riprende con il gioco da tre punti di Mollura, mentre dalla lunga distanza realizza Johnson, che inchioda poi la schiacciata che porta Parente al time-out (12’ 14-22). Palermo fa due su due dalla lunetta, Miller realizza in contropiede, mentre Gay totalizza un gioco da tre punti (15’ 17-26). Corbett scaglia la bomba del +12, Laganà fa uno su due dalla lunetta, mentre Mollura realizza da tre punti. Dopo il canestro di Johnson segue la bomba di Renzi, mentre Gay va a segno da sotto. Miller inchioda la schiacciata del +15, con Sodini costretto al time-out (19’ 22-37). Nel finale diversi errori con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 22 a 37. 

3° QUARTO: Dopo la pausa lunga, Renzi fa uno su due ai liberi, mentre Gay realizza in contropiede il -14. Al canestro di Taflaj risponde Miller con quattro punti di fila. Johnson è preciso dalla lunetta, così come Mollura da sotto. Dopo il canestro di Conti segue il libero di Spizzichini (26’ 30-45). Miller schiaccia in contropiede, mentre Johnson fa uno su due dalla lunetta. Gay mette a segno quattro punti di fila, mentre Spizzichini da sotto. Sulla sirena Johnson realizza la tripla del 38 a 49. 

4° QUARTO: Johnson fa due su due dalla lunetta, mentre Miller recupera due punti che riportano Trapani sul +11. Ancora Johnson è preciso, ma Renzi scaglia la bomba del 42 a 54 (34’). Laganà realizza fuori equilibrio, mentre Corbett realizza la tripla che porta Sodini al time-out (35’ 44-57). La partita riprende con il reverse di Moretti, mentre Corbett in penetrazione realizza un difficile canestro. Laganà e Moretti guidano l’ultimo tentativo di rimonta di Capo d’Orlando, fermato dai liberi di Palermo. Trapani poi vince 54 a 66. 

Orlandina Basket vs 2B Control Trapani 54-66

Parziali: (9-19; 22-37; 38-49; 54-66).

Orlandina Basket: Johnson 26 (5/9, 2/10), Gay 12 (4/4, 1/6), Moretti 7 (3/9), Taflaj 4 (2/5, 0/3), Laganà 3 (1/5, 0/3), Conti 2 (1/2, 0/3), Ellis 0 (0/1), Tintori, Del Debbio, Raví ne. Allenatore: Marco Sodini.

2B Control Trapani: Corbett 15 (3/8, 3/6), Renzi 14 (3/5, 2/6), Miller 12 (6/11, 0/1), Spizzichini 9 (2/4, 1/4), Palermo 8 (1/2, 0/4), Mollura 8 (2/8, 1/3), Nwohuocha (0/4), Pianegonda (0/1, 0/1), Adeola ne), Milojevic, Basciano ne. Allenatore: Daniele Parente.

Arbitri: Tirozzi, Foti, Caruso.

Note: Gara a porte chiuse.