Vittoria e qualificazione alla final eight di coppa Italia per la Passalacqua Ragusa che doveva trovare i due punti su Moncalieri nella gara valida come ultima giornata della regular season del massimo campionato di basket femminile e non si è fatta sfuggire l’opportunità per centrare l’obiettivo. Sempre, da quando approdata nella massima serie, la Passalacqua ha infatti partecipato alla competizione che è riuscita a vincere anche due volte nella propria storia e così sarà anche quest’anno quando, da ottava, cercherà di sovvertire il pronostico affrontando Schio, qualificatasi al primo posto con il titolo di campione d’inverno. Sostanziale equilibrio, nel match di stasera, soprattutto nei primi due quarti di gioco, prima che nel terzo quarto, trascinata dalle triple di Hampton (22 finali), Ragusa prendesse il largo dando l’impressione di riuscire a mettere in cassaforte anzitempo la partita. La squadra piemontese però non si è mai disunita e nel finale di partita ha trovato il -7 da cui trovare speranza di recupero. La squadra di Lino Lardo però è rimasta con la testa dentro la partita, non si è disunita e alla fine ha messo nel paniere i due preziosi punti. La partita finisce 70-59 con l’ormai solita doppia doppia di Anigwe che ne mette 21 e raccoglie 14 rimbalzi. “Un mese fa eravamo sicuramente in condizioni peggiori – dice il tecnico della Passalacqua – diciamo che abbiamo fatto un bel filotto, peccato per la partita di domenica scorsa ma non ci possiamo più tornare. Questa era una partita insidiosa perché Moncalieri gioca bene, ma abbiamo fatto una buona vittoria. Non avremo un accoppiamento facilissimo in coppa Italia ma abbiamo portato avanti la nostra posizione in classifica ed era il nostro obiettivo. Difensivamente abbiamo fatto bene, siamo ancora deficitari nella gestione di qualche situazione in attacco ma è un mese che lavoriamo e abbiamo da lavorare ancora su tante cose. Dobbiamo divertirci in campo essere professionali e sapere cosa fare. Mi è piaciuta molto l’intensità difensiva che è stata la chiave della vittoria. Ringrazio molto chi era qui e auguro un sereno Natale a tutti: auguri da parte nostra”. Gli allenamenti riprenderanno dopo la pausa natalizia, per preparare la trasferta di San Giovanni Valdarno.

 

CLASSIFICA:

Famila Wuber Schio* 24, Virtus Segafredo Bologna* 20, Umana Reyer Venezia* 20, Banco di Sardegna Dinamo Sassari* 18, Allianz Geas Sesto San Giovanni* 18, Fila San Martino di Lupari 14, La Molisana Magnolia Campobasso 14, Passalacqua Ragusa 14, Akronos Tech Moncalieri 12, E-Work Faenza 8, Parking Graf Crema 6, Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca 4, RMB Brixia Basket* 2, Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno 2

*una partita in meno


Tweet
Share on Facebook

Un rocambolesco tredicesimo turno, ancora lontano dal concludersi, designa le otto per la Coppa Italia: l’unico Quarto di Finale certo è Schio-Ragusa, nel novero delle partecipanti Bologna, Venezia, Sassari, Geas con posizioni da definire, San Martino già certa del sesto posto e Campobasso del settimo.

La partita più incredibile proprio a La Molisana Arena: si gioca tutto nel finale tra Fila San Martino di Lupari e La Molisana Magnolia Campobasso. Vincono le ospiti 61-63: Russo torna sul luogo dell’infortunio della scorsa stagione prendendosi una rivincita con 14 punti, dall’altra parte Parks ne mette 16. Campobasso opaca, ma lucida nel prendersi il pareggio a 1″ dalla fine con la tripla dall’angolo di Trimboli. Dall’altra parte però la rimessa di San Martino è perfetta e pesca Kaczmarczyk per il più comodo degli appoggi “al volo”, festa giallonera.

Nella sfida per l’ottava posizione, la Passalacqua Ragusa protegge il posto Coppa Italia con il successo 70-59. Dopo una prima frazione tra luci e ombra, Ragusa scava il solco nel terzo periodo realizzando 28 punti in quarto, grazie all’eccellente fiammata di Hampton che chiude con 22 punti, tanti quanti una Anigwe che mette insieme anche 14 rimbalzi. Stesso fatturato, 22 a testa, anche per Mitchell e Westbeld, che stavolta non portano a termine l’impresa.

Equilibrio nella sfida tra Bruschi San Giovanni Valdarno e Parking Graf Crema, vincono le lombarde 64-72: altra prestazione maiuscola di Kaba, 19 punti, mentre Dickey si trova molto a suo agio in partenza dalla panchina e mette insieme 14 punti con 10 rimbalzi. San Giovanni trova 16 punti dalla panchina di Missanelli, 15 per Garrick, ma non trova la vittoria interna fondamentale per la classifica.

Chi comincia a sorridere è la E-Work Faenza che s’impone 72-66 sulla Gesam Gas E Luce Lucca. 11 punti e 25 rimbalzi per Kunaiyi-Akpanah che mette a segno una prestazione dominante nel pitturato, contro una Lucca che, andata oltre i 20 punti di scarto, prova a rientrare guidata da Natali, 19 punti, ma viene respinta dalle romagnole che trovano una Policari da 21 punti e preziosi canestri di Hinriksdottir, 13.

Techfind Serie A1
13^ Giornata di Andata
RISULTATI:

21/12/2022
Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno – Parking Graf Crema 64 – 72
E-Work Faenza – Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca 72 – 66
Passalacqua Ragusa – Akronos Tech Moncalieri 70 – 59
La Molisana Magnolia Campobasso – Fila San Martino di Lupari 61 – 63
22/12/2022
Umana Reyer Venezia – Allianz Geas Sesto San Giovanni
23/12/2022
Banco di Sardegna Dinamo Sassari – Famila Wuber Schio
28/12/2022
RMB Brixia Basket – Virtus Segafredo Bologna

CLASSIFICA:

Famila Wuber Schio* 24, Virtus Segafredo Bologna* 20, Umana Reyer Venezia* 20, Banco di Sardegna Dinamo Sassari* 18, Allianz Geas Sesto San Giovanni* 18, Fila San Martino di Lupari 14, La Molisana Magnolia Campobasso 14, Passalacqua Ragusa 14, Akronos Tech Moncalieri 12, E-Work Faenza 8, Parking Graf Crema 6, Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca 4, RMB Brixia Basket* 2, Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno 2

*una partita in meno

Passalacqua Ragusa – Akronos Tech Moncalieri 70 – 59 (17-13, 29-24, 57-42, 70-59)
PASSALACQUA RAGUSA: Mallo NE, Romeo* 3 (0/1, 1/5), Consolini, Di Fine NE, Olodo NE, Salice NE, Dotto F. 2 (0/3, 0/1), Hampton* 22 (4/6, 4/4), Vitola* 11 (4/5, 1/1), Attura* 11 (3/6, 0/2), Ostarello, Anigwe* 21 (7/10, 1/2)
Allenatore: Lardo L.
Tiri da 2: 18/34 – Tiri da 3: 7/17 – Tiri Liberi: 13/15 – Rimbalzi: 36 9+27 (Anigwe 14) – Assist: 19 (Romeo 8) – Palle Recuperate: 10 (Hampton 3) – Palle Perse: 21 (Hampton 5)
AKRONOS TECH MONCALIERI: Trehub 1 (0/4, 0/1), Landi Arianna*, Reggiani* 6 (3/6 da 2), Sklepowicz 2 (1/2 da 2), Katshitshi* 4 (1/2 da 2), Westbeld* 22 (5/9, 3/8), Mitchell* 22 (6/8, 2/3), Salvini, Nicora, Jakpa NE, Giacomelli 2 (1/2, 0/1)
Allenatore: Spanu M.
Tiri da 2: 17/37 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 10/12 – Rimbalzi: 21 4+17 (Landi 4) – Assist: 5 (Landi 3) – Palle Recuperate: 11 (Mitchell 5) – Palle Perse: 20 (Trehub 3)
Arbitri: Radaelli R., Attard L., Tarascio S.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.