La Fortitudo Agrigento veniva da una settimana di pausa e doveva affrontare due partite casalinghe molto difficili e importanti per la classifica, il tutto nell’arco di pochi giorni, e nella prima contro Casale Monferrato arriva una vittoria netta per 88-72 che porta la squadra di coach Cagnardi a quota 12 punti in classifica lasciando alle spalle proprio Monferrato a 10. Una partita che ha visto gli ospiti partire bene e raggiungere un distacco di 9 punti ma Agrigento, come spesso accaduto in questa prima parte di stagione, non ha mollato la presa ed ha riconquistato il ritmo grazie ad una tenuta fisica importante ed una difesa in grande spolvero. Nei giorni scorsi Alessandro Grande non si è allenato regolarmente per una influenza ma nonostante questo mette a segno 29 punti, 6 rimbalzi e 2 assist ed è l’MVP della partita. Molto importanti gli ingressi dalla panchina che hanno spaccato più e più volte la partita. Nel secondo tempo Monferrato si innervosisce e fisicamente non regge il colpo della Fortitudo e nonostante il pareggio del terzo parziale, nel finale la Fortitudo prende coraggio e fiducia ed innesca tiri su tiri, proprio Grande ne mette 6 da tre punti e due triple anche di Chiarastella. Per il capitano oggi giornata speciale, con la presenza della sua famiglia e con l’Argentina campione del mondo di calcio lui fa il giro del campo a fine partita con la bandiera albiceleste addosso. Qualche difficoltà da tre punti per Ambrosin ma va comunque in doppia cifra con 11 punti così come Costi con 17. Non c’è tempo di festeggiare, giovedì si torna in campo per la prima giornata di ritorno e l’ultima partita del 2022, in casa al Palamoncada. Molto soddisfatto in conferenza stampa l’assistant coach Giacomo Cardelli: “Siamo molto contenti di questa vittoria, era importante vincere e siamo contenti che tutti i ragazzi abbiano dato il loro contributo. Nei momenti di difficoltà anche i giovani sono stati determinanti. Siamo molto soddisfatti del girone di andata ma non basta, non ci accontentiamo, la nostra filosofia è quella di pensare partita dopo partita e speriamo che giovedì ci sia il Palamoncada pieno per il derby”.
Moncada Energy Agrigento – Novipiù Monferrato Basket 88-72 (21-19, 25-21, 19-19, 23-13)
Moncada Energy Agrigento: Alessandro Grande 29 (4/8, 6/8), Cosimo Costi 17 (2/2, 1/3), Lorenzo Ambrosin 11 (3/4, 0/5), Kevin Marfo 9 (2/7, 1/1), Albano Chiarastella 8 (0/0, 2/2), Daeshon Francis 6 (3/6, 0/1), Mait Peterson 6 (2/4, 0/1), Matteo Negri 2 (0/1, 0/1), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/0), Sadio soumalia Traore 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 31 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Kevin Marfo 8) – Assist: 17 (Lorenzo Ambrosin, Albano Chiarastella 5)
Novipiù Monferrato Basket: Niccolo Martinoni 16 (8/11, 0/1), Lucio Redivo 15 (1/4, 3/7), Quinn Ellis 12 (1/3, 2/3), Aaron Carver 9 (4/6, 0/0), Matteo Ghirlanda 9 (0/1, 3/5), Matteo Formenti 8 (1/5, 2/3), Gianmarco Leggio 3 (0/1, 1/3), Luca Valentini 0 (0/2, 0/1), Nicolo Castellino 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Mele 0 (0/0, 0/0), Karl markus Poom 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Aaron Carver 7) – Assist: 16 (Lucio Redivo 5)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.