Dopo due vittorie consecutive Capo d’Orlando viene battuta al PalaReds di Bernareggio 75-71 dalla Lissone Interni Brianza Casa Basket. La squadra di coach Robustelli gioca un match gagliardo, ma paga il doppio turno infrasettimanale e le fatiche nell’ultimo quarto, quando i locali allungano inesorabilmente fino alla doppia cifra di vantaggio grazie ad un super Galassi. Non bastano i 15 punti di capitan Laganà, ed un carattere enorme mostrato da tutta la squadra ed in particolare da Sandri e Triassi. Si chiude così a quota 10 punti la prima parte di campionato dell’Infodrive Capo d’Orlando, che tornerà in campo nel nuovo anno giorno 8 gennaio contro Lumezzane.

Lissone Interni Brianza Casa Basket – Infodrive Capo d’Orlando 75-71 (18-20; 39-38; 57-53)

Lissone Interni Brianza Casa Basket: Galassi 24 (4/11, 5/7), Bugatti 11 (3/8, 0/3), Bertini 10 (0/2, 3/6), Lanzi 8 (2/5 da 3), Adamu 8 (4/8, 0/1), Fabiani 7 (3/6), Poser 5 (1/2, 1/6), Todeschini 2 (1/2, 0/4), Jovanovic, Pirola ne, Redaelli ne, Contestabile ne. Coach: Lombardi.

Infodrive Capo d’Orlando: Laganà 15 (1/3, 4/9), Sandri 13 (3/5, 1/3), Triassi 12 (2/3, 2/4), Binelli 9 (2/5 da 3), Baldassarre 8 (2/6, 1/4), Vecerina 7 (2/10, 1/2), Klanskis 5 (1/1, 0/1), Passera 2 (0/2, 0/2), Okereke (0/1), Telesca ne, Pizzurro ne. Coach: Robustelli.

 

L’approccio al match di Capo d’Orlando è affidato a capitan Laganà. Pronti-via, infatti, 9 punti del capitano reggino, insieme ai canestri di Baldassarre Passera e Vecerina issano l’Infodrive al +11. Sandri e Baldassare trovano ancora la retina per i messinesi, ma Galassi, Bugatti e la tripla di Poser archiviano i primi 10’ sul 18-20. Todeschini, Aramu e Galassi aprono il secondo parziale, poi Klanskis e Sandri sbloccando i paladini. I locali toccando il +12, ma Vecerina e Laganà dimezzano lo svantaggio, seguiti da Binelli per il 39-38 all’intervallo. Due canestri di Baldassarre e quelli locali di Galassi e Fabiani inaugurano il secondo tempo, con l’Orlandina che però non trova più canestri. Binelli interrompe l’emorragia con due triple da 7 metri, Galassi risponde per le rime, infine Triassi si iscrive al match per il -4 con cui si conclude il terzo quarto, 57-53. Si segna col contagocce nell’ultimo parziale, così sono Bertini e Lanzi ad allungare al +8 al 36’. Sandri e Triassi sono gli ultimi a mollare riportando Capo d’Orlando fino al -2, ma nel finale due liberi di Bugatti chiudono il match

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.