Site icon Sicilia Basket

SERIE B. Tutta la voglia di vincere contro della Virtus Ragusa

Roberto Chessari della Virtus Ragusa

I primi tre punti sono di Gobbato, ma Ianelli in stoppata porta in contropiede Calvi che ne mette 2. Ad Allungare il distacco per i suoi ci pensa Vedovato in alley up, e subito dopo in schiacciata. Dopo un parziale di 0-6 per la squadra ospite, coach Bocchino si trova costretto al time out. Epifani torna in campo carico e ne mette 3 che però non smuovono l’attacco ospite che risponde con altri 3.

Chessari da sotto accorcia la distanza a 7 punti mentre Simon, con un’elevazione illegale, stoppa due potenziali punti che, tuttavia, vengono segnati nell’azione successiva.

Cassar ne mette 2 in pick&roll e, recuperando un pallone, Epifani riesce a trovare il fallo. Con un rimbalzo difensivo di Ianelli, i ragazzi di coach Bocchino riescono a portare Epifani in lunetta che ne mette 1/2 ma si fa perdonare nell’azione successiva, in sottomano, riducendo il distacco a soli 3 punti. Nell’ultimissimo secondo di gioco ancora Epifani decide il -1. A fine primo quarto il tabellone dice 16-17

Il secondo quarto si apre con i primi cinque punti consecutivi firmati da Sackey. Dopo 4 minuti il punteggio di Ragusa resta fisso a 16, ma ci pensa Ianelli, con 2 triple di fila, a sbloccare i suoi. Coach Mian costretto al time out. Sanguinetti segna i suoi primi 3 punti, Cassar dalla sua mattonella riporta i suoi a -3. Da un gran rimbalzo di Chessari, Calvi ne mette 2. Il pareggio lo decide Zanetti con una tripla, ma Sanguinetti non ci sta e immediatamente segna il +3. Nicoló segna la tripla del +6 e coach Bocchino decide di far rifiatare per un minuto i suoi. Vedovato, al rientro dal minuto ne mette altri 2 che chiudono il primo tempo con un punteggio di 29-37

Si rientra dal riposo lungo con 2 punti di Cassar, seguiti dalla terza tripla di Sanguinetti. Ianelli serve altri due punti a Cassar; le mattonelle da recuperare sono ancora 7. Chessari recupera il pallone che porta Cassar a segnare il -5. Ma il centro Virtussino non è ancora sazio e Ianelli gli offre ancora un eccellente assist che si trasforma in 2 punti. Ancora Cassar regala il -2 ai suoi, mentre Ianelli mette a referto un altro rimbalzo. Chessari serve ancora a Cassar la tripla del sorpasso, coach Mian opta per un time out. Al rientro dal minuto, Ianelli recupera un pallone e Simon in contropiede segna il +3. 44-41. Con un canestro da sotto, San Vendemmiano si tiene alle calcagna. Un tiro libero loro e uno noi, il punteggio resta 45-46. Chessari ne mette 3 di carattere e il vantaggio torna dalla parte di Ragusa, e ancora lui, in contropiede, ottiene un biglietto di andata per la linea di carità. Calvi stoppa il pallone del pareggio, e ancora Chessari, con un altro 2/2, sempre dalla linea di carità degna il 53-48. Ragusa in difesa è impenetrabile e riesce a guadagnare una palla recuperata e un fallo tecnico a favore. Chessari si fa trovare pronto. Il terzo quarto termina 54-48

Chessari continua a realizzare, prima dalla lunetta e poi in terzo tempo, portando Ragusa a +8, ma questo vantaggio viene per metà recuperato dalla squadra ospite. Cassar mette a segno un gioco da 3 punti, Ianelli in difesa mette a referto una stoppata e subito dopo la tripla del +10. Epifani mette a segno una stoppata, ma dopo un parziale di 0-4 per San Vendemmiano coach Bocchino si trova costretto a chiamare time out. Ianelli, con l’ennesimo assist consente a Cassar di mettere a segno il 24 esimo punto. Chessari con altri due punti tiene i suoi sul +9, mentre immediatamente dopo, grazie ad un recupero di Calvi, Epifani regala il vantaggio di 11 punti. La Virtus instancabile in difesa, riesce a sporcare molti palloni. Chessari ne mette altri 2, il vantaggio a 40 secondi dalla fine è di 12 punti. La Virtus conquista un importantissima vittoria, il punteggio finale è 74-62

Coach Bocchino: partita di alto livello, giocata ad altissima intensità dai ragazzi. Con Gaetano che si è infortunato questa settimana e Sorrentino uscito dopo un minuto dal suo ingresso in campo, il rischio era una debacle emotiva. La reazione di tutti, invece, è stata di carattere, e, dopo i primi due quarti giocati con qualche distrazione di troppo in difesa e una bassa percentuale al tiro nonostante buoni tiri, la squadra ha mostrato di sapere difendere intensamente e di avere più bocche di fuoco da potere utilizzare.
Sono più che soddisfatto di tutti i miei ragazzi che hanno dato l’anima in questa partita, il pubblico si ha sostenuto nei momenti di difficoltà, e il risultato è stato un +9 meritatissimo.

Virtus Ragusa : Gaetano n.e., Zanetti 3, Chessari 18, Cassar 25, Simon 2, Sorrentino, Epifani 12, Ianelli 10, Calvi 4, Festinese n.e. Valenti.

Rucker San Vendemiano: Vedovato 12, Sackey 5, Sanguinetti 11, Nicoli 12, Dieng 2, Palermo 8, Hadzic 6, Baldini n.e., Colombo, Gobbato 6.

Ph Credit: Giovanni Cassarino

Exit mobile version