La Zannella espugna il difficile campo di Sant’Agata e lo fa al termine di un incontro condotto praticamente per quaranta minuti. La partita inizia a ritmi molto bassi con la squadra locale che prova da subito a dare la propria impronta. Sembra riuscirci, ma la Zannella cambia passo e riesce a mettere la testa avanti chiudendo il primo quarto sopra di quattro lunghezze (14-18). Nella seconda frazione il ritmo continua a mantenersi basso, così come le percentuali al tiro. I ragazzi di coach Fiasconaro approfittano solo in parte dei minuti in panchina di Alessandro Pirrone, carico di falli dopo pochi minuti. All’intervallo lungo siamo sul 27 a 25 per i cefaludesi. Nel terzo quarto la Zannella continua a gestire con maturità il vantaggio anche se i messinesi non mollano. Ma la spallata decisiva si ha nei primi minuti dell’ultima frazione. Non portano i frutti sperati  i cambi di difesa di coach Fiasconaro. La Zannella trova il break decisivo che le consente di gestire con tranquillità i minuti finali. Con questa vittoria i cefaludesi mantengono la seconda posizione in coabitazione con Capo D’Orlando. Adesso la sosta fino al 15 gennaio, data in cui andrà in scena, in casa, proprio lo scontro diretto con gli orlandini.
Parziali: 14-18 / 11-9(25/27) / 16-18 (41/45) / 14-19 (55-64)
Arbitri: Spanò e Fernandez di Messina
Tabellini:
Sant’Agata: Ferruccio, Sgrò 17, Scarlata, Dembele 2, Arto 13, Sindoni 7, Munastra 13, Marotta, Gentile 3, Gira. All. Fiasconaro
Zannella: Asciutto 11, Battaglia 3, Castiglia 2, Culotta, Di Paola 1, Di Mauro 4, Pirrone A. 18, Pirrone V. 21, Terrasi M. 4. All. Giambelluca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.