More

    COPPA SICILIA. La Virtus Ragusa si qualifica alle Final Four

    La Virtus Ragusa, battendo a domicilio il Basket School Gela, bissa la vittoria di una settimana fa contro l’Olympia Comiso e accede di diritto alle Final Four della Coppa Sicilia, in programma nel prossimo weekend al PalaCus di Catania. Lo staff tecnico continua a raccogliere ottime indicazioni dalla squadra, che controlla il punteggio per tutti i quaranta minuti e si esprime su ottimi livelli nonostante le assenze.

     

    Coach Gianni Recupido concede un turno di riposo a Brown e Gaetano, che si accomodano in panchina con capitan Sorrentino (affaticato). Ma la produzione offensiva della Virtus non ne risente: i 26 punti a referto del primo quarto diventano 53 all’intervallo lungo. Gela, attesa dal campionato di Serie C, è una squadra solida e ha il merito di restare attaccata, iniziando benissimo nel tiro da fuori. Ragusa, con Cioppa molto preciso dall’arco, tenta una mini fuga a metà primo quarto, ma è nel secondo che aumenta il gap: complice la vena di Simon dalla distanza. Tre triple consecutive dell’ala nigeriana – che all’intervallo è già ampiamente in doppia cifra (17 punti) – danno alla Virtus il +18. Recupido concede spazio e fiducia ai giovani Tumino, Mirabella e Guastella, che ricambiano con ottime soluzioni.

     

    Dopo la pausa il divario aumenta: Simon schiaccia il 69-38 in contropiede, ma anche dal reparto lunghi arrivano segnali importanti: la presenza di Vavoli, la crescita di Piscetta, le solite garanzie di Calvi. Quando Mirabella produce un break personale di 8-0 a metà quarto (un contropiede e due triple in transizione) la partita ha già un padrone definito: 81-40. Nell’ultima frazione Ragusa, condotta per mano da Epifani e attaccando quasi sempre nei primi secondi dell’azione, supera quota 100.

    Nei primi due quarti abbiamo faticato – dice coach Recupido -. I carichi di lavoro questa settimana non sono cambiati, perché l’obiettivo è gestire la preparazione in vista degli appuntamenti che contano. Dopo la pausa Gela ha avuto un calo fisico e i ragazzi sono venuti fuori. Hanno fatto una buona partita, il divario di categoria si è avvertito”. Sui giovani: “Hanno avuto un impatto un po’ timoroso, durante l’intervallo ho chiesto loro di essere più partecipi e soprattutto più tranquilli. Se un allenatore decide di dargli spazio non è per fargli un regalo. Ora – conclude l’allenatore virtussino – non vedo l’ora di affrontare le Final Four per testare la squadra a un livello superiore di competitività”.

     

     

    VIRTUS RAGUSA- BASKET SCHOOL GELA 115-51

    Parziali: 26-18; 53-38; 86-43.

    Virtus Ragusa: Brown Ne, Cioppa 12, Epifani 8, Simon 25, Mirabella 20, Guastella, Tumino 14, Piscetta 12, Sorrentino Ne, Gaetano Ne, Vavoli 8, Calvi 16. All.: Recupido

    Basket School Gela: Dispinzeri 14, Bernardo, Longo 7, Ventura 8, Toure 6, Imamovic 3, Cardone, Dozic, Golubovic 5, Julakidze 8, Daidone. All.: Bernardo

    Arbitri: Barca e Distefano

     

    [Comunicato stampa Virtus Ragusa]

    spot_img

    Latest articles

    Related articles

    spot_img