Agrigento all’IG Basket Cup. Ciani:” Poca filosofia sul nostro momento, andiamo a Rimini per provare a battere tutti”

Coach Franco Ciani

La Fortitudo Moncada Agrigento sarà l’unica squadra siciliana che rappresenterà la nostra regioni all’IG Basket Cup, più semplicemente la Coppa Italia. L’accesso alle Final Four è stato conquistato pochi mesi fa a scapito della Lighthouse Trapani. La formazione allenata da Franco Ciani prenderà parte alla competizione consapevole di star vivendo un momento molto delicato in campionato, fatto di sconfitte ed infortuni che pesano, come quello arrivato al playmaker Alessandro Piazza.

La formazione agrigentina è ricorsa al mercato, ed ha portato in maglia Moncada il giovanissimo Bruno Mascolo, ma è sulla capacità di ragionare per cosiddetti “compartimenti stagni” che i siciliani dicono di voler contare per cercare di arrivare più in alto possibile al Citroen RNB Basketball Festival 2016.

Dobbiamo avere la capacita di mettere l’esperienza della Coppa Italia in un contenitore a tenuta stagna – ha dichiarato il coach della Fortitudo Franco Ciani – Dobbiamo andare senza pensare al campionato o al girone di ritorno, alle ultime partite. Siamo consapevoli di non star vivendo un momento particolarmente brillante, cosa che invece caratterizza i nostri avversari (Mantova) che al contrario sono in assoluto la squadra che negli ultimi due mesi ha ottenuto la percentuale più alta di vittorie (considerati entrambi i gironi) e questa situazione è un dato di fatto, ma in questa competizione si parla di partite secche, dove tutto si gioca in 40 minuti, dove la componente emotiva, di nervi e di solidità avranno un loro peso”.

Per Ciani la via da seguire è una sola: “Dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo dentro in campo. Al di la della qualità delle singole squadre, dobbiamo pensare di vivere le partite di coppa al 100 per cento della tensione, della mentalità, della voglia di vincere e della voglia di riscatto“.

All’IG Basket Cup la Fortitudo Moncada cercherà anche indicazioni per il futuro.

Se non riusciremo ad arrivare in finale, se non riusciremo a vincere – spiega l’head coach – questo dovrà darci un segnale importante in chiave playoff. Servirà per capire che cosa ci manca e quindi essere competitivi a maggio, quando si decideranno le sorti di questo campionato“.

Le Final Eight sembrano quasi un passaggio propedeutico per la stagione di Agrigento.

Speriamo comunque di fare un risultato importante, perché chi va in Coppa italia va per onorare la manifestazione e per provare a portare a casa un trofeo di spessore – evidenzia Ciani – Senza tanta filosofia per il momento che stiamo vivendo, andremo sul campo per provare a battere tutti gli avversari. Anche noi siamo nuovamente in cantiere – ammette l’allenatore – Stiamo provando ad inserire immediatamente Bruno (Mascolo), questo vuol dire lavorare tanto, lavorare sui nuovi equilibri, lavorare per insegnare a lui il sistema di gioco. La locomotiva della nostra formazione, però, è formata dal gruppo storico, da giocatori che conoscono tutto a memoria, quindi cercheremo di affidarci al nostro sistema e trovare due accorgimenti in chiave tattica che potranno togliere qualche certezza e fluidità di gioco nei nostri avversari. “Ogni partita vive la sua storia più riusciremo a fare bene più senza dubbio troveremo entusiasmo e certezze“.

Questa sera la Fortitudo Moncada esordisce in Coppa. Palla a due alle ore 20:00 all’Arena Atene 2004 per la partita che la contrapporrà alla Dinamica Generale Mantova.