C FEMM. L’Ecoil Lazur la spunta solo nel finale contro la Passalacqua Ragusa

Dura trasferta per l’Ecoil Lazur Catania che al PalaMinardi di Ragusa vince, ma soffre e gioca male contro la Passalacqua Ragusa allenata da coach Aldo Leggio. Brave le giovani ragusane – per la maggior parte appartenenti all’annata 2000-2003 – a contrastare la Lazur affidandosi a referto a Firrito e Gurrieri ed nel complesso ad un buon affiatamento di squadra che ha permesso di attaccare bene sia la uomo che la zona scelta da coach Davide Caltabiano. La Lazur la spunta solo nell’ultima frazione grazie ad un parziale di 8-18 che ha chiuso di fatto la gara, dopo essere rimasta “a galla” per almeno due quarti sfruttando i canestro di Condarelli, Hristova e Desi.

Passalacqua Ragusa – Ecoil Lazur Catania 44-50

Parziali: 8-12, 12-10, 16-11, 8-18.

Ragusa: Firrito 14, Fuad, Scrivano, Scembari 7, Gurrieri 10, Caruso 5, Gulino 4, Imera, Cappa, Lacognata, Cannata, Rabbito 4. All.: Leggio. Ass. All.: Sgarlata

Catania: Condarelli 15, Scaccianoce, Hristova 10, Pafumi, Cicciù ne, Desi 10, Amara 4, Cardea, De Lucia ne, Borzì 11. All.: Caltabiano