C SILVER. Adrano, contro il Cus il match che vale una stagione. Coach Bonanno: “Gara per uomini, giochiamo con coraggio e orgoglio”

L'esultanza dell'Adrano Basket (ph. Grazia Trovato)

Diciamolo chiaramente, senza inutili giri di parole: la gara col Cus Catania, in programma domenica alle 18, alla “Tensostruttura”, vale per Adrano un’intera stagione. Quaranta minuti che diranno tutto, o quasi, sul destino che potrà, poi, attendere gli adraniti nei restanti 120’ della regular season. In caso di vittoria, i ragazzi di Bonanno faranno un passo importante, se non decisivo, verso la salvezza con vista playoff, in caso di sconfitta la situazione sarebbe terribilmente complicata e costringerebbe gli adraniti, per raggiungere la salvezza, a guardare ai risultati delle dirette avversarie. Tradotto: non dipenderebbe più da Adrano il proprio destino. Ecco perché bisogna vincere questa battaglia con i cussini, quintetto che avrà gli stessi stimoli di Adrano. Perché per i catanesi, con l’acqua alla gola, uscire sconfitti dalla “Tensostruttura”, significherebbe passare dai playout per conquistare la salvezza. Insomma, match in cui la posta in palio è pesantissima.
Adrano deve giocare sciolto mentalmente e far valere il fattore campo, particolare, questo, non da poco. La Tenso deve essere, sportivamente parlando, un “inferno”senza fine per i cestisti di Guadalupi. Coach Bonanno sta preparando nei minimi dettagli la gara con i catanesi soprattutto per quanto riguarda la sostituzione di Mauro Bascetta ancora out per squalifica. Per caratteristiche tattiche e atletiche non è facile sostituirlo ma qualcosa Bonanno s’inventerà. Rispetto a Ragusa torna a disposizione Giorgio Leanza apparso in grandissimo spolvero nel match con Orlandina, per il resto il coach adranita avrà tutti gli effettivi a disposizione e pretende che chi andrà in campo sputi sangue e sudore perché quella col Cus è gara senza appello in cui bisognerà sacrificarsi dal primo all’ultimo secondo. E di questo avviso è anche il coach adranita che usa queste poche, ma significative, parole per presentare il match con i cussini dell’ex Lo Faro: ”La gara col Cus va affrontata con coraggio e orgoglio, una partita per uomini che devono sacrificarsi per i compagni . Bisognerà essere sempre squadra in tutti i momenti della gara