C SILVER. Davide Ceccato saluta l’Olimpia Comiso, la società: “Notizia a sorpresa”

Con un lungo messaggio affidato al proprio account social Davide Ceccato ha salutato l’Olimpia Comiso. La stessa società società aveva comunicato l’addio del coach poche ore prima, definendo il suo addio “notizia a sorpresa” ma anticipandola come novità “prestigiosa” e scelta che porterà Ceccato ad una “società importante”.

Possibile ritorno di fiamma con la Passalacqua Spedizioni Ragusa?

“Come in tutte le belle favole c’è un inizio, e cioè l’iscrizione al campionato di Promozione, ma purtroppo c’è anche una fine, e cioè vittoria e 5° posto in serie C. Questi anni per me sono stati anni fantastici che non potrò MAI dimenticare! Le emozioni sono state tantissime e per questo desidero fare dei ringraziamenti! in primis il mio grazie va a tutta la società, con a capo Roberto Biscotto il quale mi ha dato la possibilità di vivere questi anni di assoluta bellezza; il vice presidente Mauro Bonifacio che in qualsiasi momento rimanevamo a piedi con il pulmino ci veniva a prendere. I dirigenti Elio Pace e Carmelo Re con i quali abbiamo condiviso idee e giocatori; Salvatore Modica, il dirigente accompagnatore che tutte le società vorrebbero avere, il quale mi ha sopportato e supportato, sempre con la gentilezza che lo contraddistingue, non facendomi mai mancare nulla; i dirigenti storici Palumbo e Modica; il MIO presidente Dott. Vincenzo Amato sempre presente alle partite e sempre pronto a darmi consigli utili e competenti. Un grazie enorme va a Filippo Cappello, insostituibile amico e compagno di questa lunga cavalcata vittoriosa, sempre pronto e sempre presente nel darmi preziosi suggerimenti e parole di enorme competenza e di grande risultato; Massimiliano Farruggio con il quale molte volte non condividevamo le stesse idee ma è stato lui a darmi la forza di ricominciare in un momento mio negativo. Ringrazio e faccio un forte applauso a tutti indistintamente i MIEI giocatori delle prime squadre, non faccio nomi perché sono sicuro che ne dimenticherei qualcuno e non lo trovo corretto, ma sappiate che ognuno di voi mi ha trasmesso qualcosa e se siamo arrivati qua è soprattutto per merito vostro! mi scuso con qualcuno se non ho saputo dare quello che magari meritava, ma sono umano anche io e posso sbagliare. Un ringraziamento particolare va a tutti voi, pubblico meraviglioso, in questi anni ci siete stati vicini, supportandoci partita dopo partita, con l’apoteosi dello scorso anno!non potrò mai dimenticare il paladavolos ( la nostra bomboniera) così gremito in gara 2 della finale, ma soprattutto gara 3 a Gela dove siete stai fantastici, dall’inizio alla fine e dedicarvi la vittoria era il minimo che potessimo fare. Infine i miei più importanti ringraziamenti vanno a loro , i MIEI RAGAZZI del settore giovanile. Grazie di vero cuore per tutte le emozioni che mi avete dato e che porterò sempre con me, spero di aver trasmesso a voi qualcosa a livello umano prima e tecnicamente dopo, anche la più piccola, ma che spero ve la porterete dentro di voi sempre, perché prima di essere giocatori siete dei ragazzi fantastici. Grazie anche a voi genitori che mi avete sopportato in tutti questi anni con cambiamenti di orari, partite spostate, ma soprattutto perché quando chiedevo aiuto nelle trasferte voi ci siete sempre stati! GRAZIE GRAZIE GRAZIE. Sono sicuro che prima o dopo le nostre strade si incontreranno, per cui il mio è un solo ARRIVEDERCI e non un addio. Vi voglio salutare come facciamo sempre prima di ogni partita con i giovani e con la prima squadra: 123 OHANA, 123 FAMILY … perché l’olympia per me è e resterà la mia FAMIGLIA. Sempre forza Olympia”