C SILVER. Torna il sorriso in casa Libertas Alcamo, Tartamella top-scorer, protagonisti 2003 e 2004 contro Orlandina Lab

La Libertas Alcamo

Finalmente tornano i sorrisi in casa Libertas anche se non pare volersi fermare la lunga sequela di infortuni e intoppi che tormentano la squadra quasi dall’inizio di stagione: a dare forfait è stato stavolta il capitano Andrè, per un’infiammazione plantare, che è rimasto ai bordi del parquet assieme a Fathallah.

La vittoria contro i giovani dell’Orlandina Lab (un 2000, quattro 2002 e sei 2003) è stata comunque netta e già la partenza dei locali per 7 a 0 ha fatto chiarire meglio le cose. Senza l’esperto “centrone” quasi tutti palloni del gioco interno sono passati dalle mani del diciannovenne Lorenzo Tartamella che, anche con un percorso netto nei liberi, è stato con 23 punti  il top scorer del match.

Alcamo, con una media di quasi 25 punti a quarto, ha sfiorato quota 100 ma l’Orlandina Lab ha dimostrato di essere cresciuta rispetto alle “scoppole” delle prime giornate. I ragazzi di coach Brugnone hanno giocato secondo le loro possibilità anche se hanno perduto strada facendo Longo per una lussazione scapolo-omerale: necessario l’intervento dello staff medico alcamese guidato dal dott. Murgolo e la manovra di manipolazione espletata da direttore di FisioMedica, Domenico D’Angelo.

I sorrisi in casa Libertas non hanno riguardato soltanto la netta vittoria e il bottino di Tartamella ma anche le prestazioni di due calatafimesi, Accardo (2001) e Adamo (2003), e del 2004 Cusumano: insieme hanno dimostrato, assieme al resto del settore giovanile, di potere rappresentare il futuro del club cestistico alcamese. Soddisfazione anche per la netta crescita di Genovese e per l’intensità di Audino capace di catturare rimbalzi, recuperare palloni e realizzare tiri liberi.

A proposito di tiri liberi, le due squadre li hanno tirati con percentuali stratosferiche: 41 su 45 il dato complessivo delle due squadre. Ben undici triple (7 per i locali e 4 per gli ospiti) hanno poi contribuito ad incrementare lo spettacolo di un gioco veloce e piacevole. Insomma un match che è servito a far ritrovare fiducia ai ragazzi di coach Torriero e al contempo a far rifiatare, in vista della terribile trasferta di Comiso, chi finora aveva tirato a lungo la carretta.

 

LIBERTAS – ORLANDINA LAB 98 – 72 (26-18, 25-16 [51-24], 26-17 [77-51], 21-21 [98-72])

ALCAMO: Genovese 4, Giusti 8, Audino 5, Tagliareni 6, Bruno 14, Cusumano 4, André ne, Butera 8, Tartamella 23, Accardo 7, Adamo 2, Dragna 17. Coach: Torriero.

CAPO D’ORLANDO: Starvaggi S. 3, Raví 15, Lo Iacono 7, Triassi 9, Starvaggi M. 2, Klanskis 19, Longo, Carini 6, Manera G., Manera R., Dore 11. Coach: Brugnone