Il derby siciliano è della capolista! Basket Barcellona batte Costa d’Orlando in volata 76-70

Basket Barcellona
Basket Barcellona

Il derby è della capolista. Basket Barcellona batte in esterna la Costa d’Orlando 70-76 e lo fa in volata, con tutta l’adrenalina che riserva solo un stracittadina che si rispetti.

La squadra di coach Condello arriva al derby con 2 sconfitte alle spalle, mentre i cugini barcellonesi arrivano con soltanto una sconfitta su 11 gare giocate.
Obiettivi diversi di entrambe le società, la “matricola” Costa d’Orlando che vuole stupire, e la “veterana” Basket Barcellona che vuole confermarsi.
Ma i derby sono partite “fuori classifica”, i derby si giocano per la gloria.

Partenza equilibrata da entrambe i lati, gli orlandini che fanno circolare bene la palla e i barcellonesi che rispondono colpo su colpo, dopo i primi 5 minuti il punteggio recita 9-8 per i ragazzi di coach Condello.
Ma la Costa d’Orlando comincia a sentire le prime difficoltà in difesa e Barcellona ne approfitta portandosi in vantaggio 9-10, e costringendo coach Condello a chiamare il primo time-out.
La Costa esce male dal time-out e perde due palloni sanguinosi, e, prima Brunetti dalla lunetta poi Bruni da 3 punti ne approfittano portando Barcellona in vantaggio 9-15 a due minuti dalla fine del primo periodo.
Negli ultimi minuti sono però le difese a recitare il ruolo da protagonista e il primo parziale si chiude sul 11-16 in favore del Basket Barcellona.

La Costa comincia il secondo quarto schierandosi a zona e Barcellona comincia a sbagliare, così, gli orlandini ne approfittano realizzando in contropiede riportandosi sotto 13-16. Coach Friso dopo un solo minuto giocato chiama time-out.
Barcellona esce bene dalla panchina, prima Pedrazzani da sotto, poi Teghini e ancora Brunetti da 3, infilano un parziale di 8-0 portando il punteggio sul 13-24.
La Costa sembra non saper più segnare, sbagliando prima con Munastra, poi con Marinello e dopo ancora con Paunovic proprio da sotto canestro.
Barcellona però non approfitta di due bombe a campo aperto e Paunovic con un personale 4-0 porta gli orlandini a contatto (17-24) con 5 minuti da giocare nel secondo quarto. A 2 minuti dalla fine del secondo periodo per la formazione di Condello è tempo di un altro parziale, che costringe coach Friso a chiamare un altro time-out. In uscita Balic prova a far scappare i suoi portandoli in vantaggio 31-28, ma Brunetti non ci sta e riporta Barcrllona sotto di un solo punto a 1 minuto dallo scadere del secondo periodo, che si chiude sul punteggio di 33-32.

Al rientro dall’intervallo la capolista si riporta avanti 33-38 con due triple Teghini e Bruni, ma la Costa reagisce subito e con due lay-up di Balic e una tripla di Pozzi si riporta avanti 40-38. Barcellona in attacco è irriconoscibile e nei 2 minuti successivi sbaglia più volte sia sotto le plance che dalla linea dei 6,75, provando con il solo Teghini a riportarsi in vantaggio 40-41 a 5 minuti dalla fine del terzo quarto.
Pozzi prima dal post e poi da tre porta i suoi sul 45-42, ma Brunetti batte un colpo sonoro in attacco e con un fallo e canestro riporta il punteggio in parità.
Sul chiudersi del terzo periodo C’è tempo per una grande tripla di Marinello, che subisce anche il fallo, spostando il punteggio sul 50-47.
Barcellona prova a rifarsi sotto, si va all’ultimo riposo con il punteggio sul 50-49.

L’ultima frazione è aperta con Gay che mette prima una tripla e poi un lay-up spostando l’inerzia a favore di Barcellona (50-54) costringendo coach Condello a chiamare time-out.
A cronometro nuovamente operativo, Marinello commette fallo antisportivo, ma Barcellona non ne approfitta sbagliando prima dalla lunetta con Gay e poi sotto le plance con BrunettiBruni sigla il +6 (51-57) poi Pozzi e Balic ristabiliscono la parità a quota 57.
Poi è proprio Balic in contropiede a rimandare gli orlandini in vantaggio 59-57 con 5 minuti da giocare nel quarto periodo.
La Costa prova l’allungo decisivo e con 2 minuti da giocare nell’ultima quarto sposta il punteggio sul 68-64. Barcellona non molla e Teghini realizza una tripla importantissima portando la capolista sotto di un solo punto.
Con un solo minuto da giocare protagonista è la tripla di Gay che provoca il minuto di coach Condello. Uscendo dal time-out prima Paunovic, poi Sorrentino e poi Forte sbagliano triple importanti con soli 30 secondi da giocare, la Costa è quindi costretta a fare fallo sistematico su Stefanini che realizza due liberi dalla lunetta e con 30 secondi da giocare Barcellona è in vantaggio 68-72.
Coach Condello è costretto a chiamare un altro time-out, ma i suoi ragazzi sembrano spenti e perdono un altro pallone. Stefanini ne approfitta e realizza dall’area, Marinello poi prova a rispondere dalla lunetta portando il punteggio sul 69-74 con pochi secondi da giocare.
A chiudere la partita sono i due tiri liberi di Brunetti che siglano il punteggio sul 70-76 per Barcellona.

COSTA D’ORLANDO – BASKET BARCELLONA 70-76

Costa d’Orlando: Forte 6, Paunovic 8, Marinello 10, Sorrentino 3, Pozzi 25, Munastra, Fort, Di Coste 1, Balic 17, Giglia ne.

Basket Barcellona: Brunetti 22, Teghini 14, Bruni 16, Sereni 3, Stefanini 6, Gay 12, Idiaru, Pedrazzani 3, De, Grilli ne.