F.P. Sport Messina – Patti, Cavalieri: “Venderemo cara la pelle”

Claudio Cavalieri dell' Fp Sport Messina
Claudio Cavalieri dell' Fp Sport Messina

Ventiduesima giornata, settima di ritorno del campionato di Serie C Silver.
A far visita all’F.P. Sport Messina sarà la corazzata Sport è Cultura Patti, formazione allenata dall’esperto coach Pippo Sidoti.
La compagine di Francesco Paladina venderà cara la pelle, così come ha dichiarato il capitano Claudio Cavalieri: “Ci aspetta una gara particolarmente impegnativa, purtroppo non ci sarà Andrea Gangarossa, squalificato. Affronteremo un’autentica corazzata con due statunitensi fuori categoria del calibro di Custis e Saintilus, un tecnico esperto e preparato come Pippo Sidoti e un ottimo gruppo di atleti italiani, da Ettaro a Busco, passando per Sidoti, Costantino, Bolletta, Mazzullo e Marabello. Patti è una delle formazioni candidate al salto di categoria, ma noi venderemo cara la pelle e non ci risparmieremo davanti al nostro pubblico, a caccia di punti preziosi in ottica salvezza”.
L’F.P. Sport Messina rilancia le proprie ambizioni: “A nome mio, del presidente Francesco Paladina, dello staff e di tutta la squadra ci tengo a dare un caloroso benvenuto a Fabrizio Bertè, il nostro addetto stampa, giornalista pubblicista che si è messo in gioco accettando questa sfida – afferma Claudio Cavalieri – . Ha deciso di sposare questo progetto in nome della nostra amicizia, il suo è stato un gesto fatto con il cuore. Questa è la dimostrazione che l’FP Sport Messina vuole crescere sotto tutti i punti di vista. Stiamo facendo tanti sacrifici, l’unica cosa che dispiace è che a volte questi sacrifici non vengano notati o apprezzati da tutti, ma vogliamo crescere assieme. Stiamo affrontando un campionato ostico e impegnativo come la Serie C Silver con un gruppo giovanissimo composto quasi interamente da atleti messinesi, motivo di orgoglio per tutti noi e per l’intera città di Messina. Abbiamo bisogno del supporto di tutti”.
Appuntamento fissato per domenica 14 febbraio, al “PalaRitiro”.