FIP SICILIA. Si dimettono i vertici del CIA regionale, i nomi erano stati appoggiati da Cristina Correnti

Cia Sicilia
Cia Sicilia

I vertici del Cia Sicilia (Cappello, Paternico e Tarascio) e due istruttori regionali (Nicolini, Tarascio) hanno dato le dimissioni dai propri ruoli. La scelta è maturata a seguito delle dichiarazioni, esternate in più sedi, da parte della Commissaria Fip Sicilia Cristina Correnti.

Correnti ha dichiarato di aver ereditato una classe arbitrale numericamente insufficiente, ma anche con problemi di atteggiamento visibili dentro e fuori dal campo, e che le principali lamentele arrivate da parte delle società riguardavano questo aspetto.

La Commissaria FIP Sicilia ha anche poi dichiarato che il problema non riguarda tutti, ma alcuni.

Sono dichiarazioni che alimentano un dibattito già aperto: è passato infatti solo un mese dalla comunicazione ufficiale mandata dalla società Domenico Savio Messina, realtà che paventava il ritiro dai campionati regionali a causa il “comportamento arbitrale” dei fischietti catanesi Patanè e Puglisi. 

Il CIA Sicilia avrebbe dunque un importante problema di formazione, che Correnti sembra aver scelto di ricondurre alla gestione Cappello, Paternicò, Tarascio. I nomi erano stati appoggiati dalla stessa Correnti.

A conclusione del 2021 aveva rassegnato le proprie dimissioni anche la responsabile Minibasket Sicilia, Alessandra Vigilante.