Laura Perseu torna a Patti dopo 18 anni ed entra nello staff tecnico dell’Alma

Laurea Perseu allenatrice a Palermo

Torna a casa per la sua secondo esperienza da allenatrice in Serie A2 la pattese Laura Perseu, coach lo scorso anno nello staff tecnico della Sicily By Car in Serie A1 e capo allenatore della formazione giovanile che, proprio con il Verga Palermo, ha ben figurato in Serie B.

Perseu è cresciuta a Patti, dove ha trascorso tutta la trafile delle giovanili fino il primo ingaggio fuori Sicilia a 18 anni. In Serie A2 ha giocato 15 stagioni indossando la maglia di Battipaglia, Siena, Alcamo, Pomezia, Brindisi e Palermo. Proprio a Palermo inizia la carriera da istruttrice e allenatrice partendo dal Minibasket e arrivando in pianta stabile nello staff allenatori dell’A2 di Maurizio Giordano e l’A1 di Santino Coppa.

Torno a Patti dopo 18 anni di assenza e l’ho fatto perché so di poter imparare tantissimo da Mara, che a parere mio è una delle migliori allenatrici che abbiamo in Italia – ammette l’assistant coach Perseu –. La scelta di far parte dello staff tecnico è stata molto voluta sia da me che dalla società, con cui collaboravamo già da anni per i campionati giovanili in asse con Palermo. So di poter imparare tanto e di poter dare il mio contributo. L’Alma Patti ha un progetto serio basato non solo l’A2, ma anche sulla crescita del settore giovanile, dove la nostra 16 e la presenza di under competitive in prima squadra ne sono la prova.

Abbiamo costruito una squadra competitiva, fatta da giocatrici talentuose, esperte e giovani che hanno voglia di dare tanto. Il primo allenamento di lunedì è stato emozionante per tutti – ammette l’allenatrice pattese – dopo sei mesi di stop dovuto alla pandemia è l’unico aggettivo con cui posso definirlo. Sono scaramantica e non voglio fare pronostici: lavorando bene e con entusiasmo credo faremo bene in questo campionato”.

E’ stato confermato nello staff tecnico per la terza stagione di fila il preparatore fisico Nicola Gaglio, ex giocatore di pallacanestro e profondo conoscitore delle ultime formazioni che hanno calcato il parquet del PalaSerranò.

Il gruppo quest’anno è di livello alto e spero potremo fare la nostra figura come nelle altri anni – analizza il preparatore Gaglio – spero le nostre giovani potranno dare il loro contributo per aiutarci nel processo collettivo di crescita”.