Patti, l’inarrestabile Custis (39) manda k.o. il Green Palermo

Patti - Green Basket Palermo
Patti - Green Basket Palermo

Una vittoria bella e importante per lo Sport È Cultura Patti nel recupero della quinta giornata del campionato di serie C Silver. La squadra di coach Sidoti ha infatti battuto il Green Basket Palermo con il risultato di 91-69, ma il margine non deve far pensare ad una partita senza storia. La gara è stata spesso punto a punto, con piccole prove di fuga della squadra di casa nella seconda metà del terzo quarto con l’allungo decisivo negli ultimi 10 minuti di gioco. Una partita dura, a tratti nervosa dove la posta in palio era comunque importante, essendo uno scontro diretto fra due delle squadre più attrezzate per stare nelle parti alte della classifica.
Patti parte con Custis, Saintilus, Lumia, Nino Sidoti e Costantino, Palermo risponde con Fazio, Lombardo, Gullo, Trevisano e Lebo. Patti parte molto bene e Custis entra subito in ritmo al tiro, dall’altra parte, la squadra di coach Bonanno non riesce ad aprire la scatola dalla lunga distanza e dentro l’area non riesce ad avere il controllo. Solo grazie ai tanti tiri dalla lunetta e due falli tecnici a proprio favore, rimane attaccata alla partita e dopo i primi 10 minuti va al +1 (20-21). Nel secondo quarto lo Sport È Cultura parte bene con delle ottime letture offensive che producono un mini parziale, ma Palermo riesce a trovare una chiave importante con Cacciavillani che con due triple tiene sempre viva la partita e si va al riposo sul risultato di 40-36. Ad inizio terzo quarto piove sul bagnato quando viene fischiato il 4° fallo a Saintilus, che rientrerà solo nel finale dell’ultimo quarto. Patti comunque è più lucida sia in attacco che in difesa e prova a scappare, una tripla di Cacciavillani tiene in vita il Green Basket, ma nel finale di quarto la squadra di casa fa un allungo che porta al +8 (61-53). Nell’ultimo quarto, Costantino, da vero leader, sale in cattedra anche in attacco con delle triple che spezzano le gambe agli avversari e Palermo non ha più la forza per rialzarsi e scivola fino al -22 che sancisce la fine della partita.
Una partita giocata molto bene a livello tattico, con delle letture difensive di coach Sidoti che hanno messo in difficoltà soprattutto i lunghi di coach Bonanno durante tutto l’arco della gara, nella quale Palermo non ha mai trovato il controllo del tabellone e ritmo in attacco. C’è da sottolineare un arbitraggio forse un po’ in confusione in vari spezzoni del match, che ha innervosito un po’ troppo l’ambiente. Fischi e non fischi sicuramente non “casalinghi” per la prima parte della partita, si sono compensati sicuramente nella seconda parte del match. Ad ogni modo il largo margine non lascia scampo ad equivoci, Patti ha vinto con merito, giocando bene in attacco e con un’ottima intensità difensiva per tutta la partita, Palermo, dall’altra parte, non ha mai avuto quella lucidità adatta nelle proprie letture per creare un parziale importante. Lasciato alle spalle il Green Basket, tutti concentrati per la partita che domenica vedrà lo Sport È Cultura ospite in casa della Zannella Cefalù di coach Priulla. Una gara che sulla carta vede sfavoriti i ragazzi di coach Sidoti, che affronteranno in trasferta l’unica squadra fino ad ora imbattuta del campionato, ma sarà solo il campo a dire quanta differenza c’è tra queste due formazioni.

Tabellini:  91-69 (20-21 / 20-15 / 21-17 / 30-16)

Sport È Cultura Patti: Custis 39, Bolletta 11, Saintilus 10, Busco M. 10, Costantino 9, Sidoti N. 9, Lumia 3, Sidoti Ale n.e.,  Busco G. n.e., Ettaro n.e., Anzà n.e., Marabello n.e.  All. Pippo Sidoti

Green Basket Palermo: Lebo 18, Gullo 12, Cacciavillani 12, Fazio 9, Jović 6, Lombardo 4, Trevisano 4, Tagliereni 3, Biondo 1, Cerasola n.e., Vitale n.e., Lupo n.e.  All. Giorgio Bonanno