SERIE D. Azzurra Pozzallo riflette sul futuro e non esclude un ripescaggio in C Silver

Giuseppe Paternò
Coach Giuseppe Paternò

Nelle proprie riflessioni societarie dopo il lockdown l’Azzurra Basket Pozzallo non esclude il ripescaggio in C Silver, lo ha comunicato il dirigente Giuseppe Paternò. Di certo la società pozzallese continuerà la propria attività in maniera mirata, contestuale alla nuova realtà imposta dalla pandemia, non rinunciando alla possibilità di rimanere in Serie D e portare avanti obiettivi ambiziosi.

Questo il comunicato diffuso dalla società tramite i social.

 

A distanza di ben 3 mesi dallo stop dovuto al Covid-19, ecco le parole del dirigente Peppe Paternò sul futuro dell’Azzurra Pozzallo.
Ovviamente c’è grande rammarico e delusione sullo stop delle attività, causa l’emergenza sanitaria che ha investito il nostro paese e tutto il mondo. Ma come tutti sappiamo è stato giusto e responsabile fermarci per la salute e la sicurezza di tutti, atleti, istruttori ed addetti ai lavori. Adesso l’obiettivo è la ripartenza per la nuova stagione, con il primo pensiero ai nostri ragazzi, visto il nostro ruolo sociale che deve essere la nostra priorità principale, anche perché giornalmente ascoltiamo il grido di ripartenza dei nostri tesserati e delle loro famiglie che vogliono riprendere le attività dopo questa interminabile ed estenuante quarantena che ci ha colpiti, dai più piccoli del settore minibasket (scoiattoli, aquilotti, esordienti) al settore giovanile (under 13, 15, 18), nel vederli di nuovo in campo per interagire ed allenarsi in attività sia ludiche che agonistiche.
Per quanto riguarda la prima squadra di serie D, abbiamo dovuto accettare lo stop ad una giornata dal termine dalla regolar season, con la terza posizione in classifica consolidata e ci stavamo preparando ad affrontare i playoff promozione, affrontandoli da sicuri protagonisti per qualcosa di importante, ma per questo sarebbe stato il campo a decretare il verdetto finale.
Nelle prossime settimane ricominceremo ad incontrarci con il Presidente Nunzio Agnello e gli altri dirigenti per programmare e capire il da farsi per le sorti della prima squadra, quindi ad oggi ci sono tante variabili da considerare e valutare, dal budget a disposizione, non dimentichiamo la situazione economica che si è venuta a creare con il Covid e i riflessi sul sistema economico delle aziende in generale e che sostengono lo sport in particolare, ma anche la disponibilità degli impianti sportivi, i nuovi protocolli sanitari e nuovi voci di costi da ricondursi a tutto questo. Ad oggi posso dire che può succedere tutto o niente, dalla richiesta di ripescaggio in serie C Silver, alla permanenza in serie D con un roster per disputare un campionato con obiettivi importanti, oppure un nuovo progetto di crescita a lunga scadenza che a me non dispiacerebbe su cui sto lavorando, di un campionato di promozione con alcuni atleti senior pozzallesi con esperienza con l’aggiunta dei 2003/2004 del gruppo under 18, stiamo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane.
Ma di una cosa sono certo, ritorneremo al più presto è più determinati di prima, perché la voglia e la passione per questo sport è sempre più forte e poi lo dobbiamo a tutti i nostri atleti piccoli e grandi e a tutti i nostri sostenitori“.