Virtus Kleb sconfitta nel derby contro Palermo. Le dichiarazioni di coach Bocchino

Prima trasferta per la Virtus Ragusa e primo derby giocato a Palermo con il Green Basket. Gli uomini di coach Bocchino dopo una partenza lucida ed efficace hanno ceduto il passo ai palermitani che hanno acquisito un vantaggio gestendolo fino alla fine e agguantando due punti in classifica.

L’equilibrio del primo quarto è dovuto a molti falli e vari errori in fase realizzativa: nessuna delle due squadre riesce a prendere un solido vantaggio. Gaetano domina le plance, mentre al suo fianco Cassar duella con un Caronna. Quest’ultimo è un rebus per la difesa iblea: con tre ganci tiene testa al 2+1 di Chessari e mantiene il punteggio in equilibrio. I rimbalzi offensivi ragusani permettono di rimanere a contatto.

Piccoli passettini: +3 subito per i palermitani, ci pensa l’assist di Sorrentino per Milojevic a riportare avanti gli iblei, che giungono sul +3 grazie al 2/3 di Chessari dalla lunetta e poi sul +4 con la tripla di Sorrentino. Si continua comunque a giocare con break e controbreak: dal – 4, Palermo rientra grazie alla tripla di Masciarelli, a cui segue una splendida schiacciata dello stesso esterno. I padroni di casa arrivano al massimo vantaggio sul +6 con Morciano.

Dopo l’intervallo lungo, Ragusa prova la rimonta: Ianelli innesca Cassar, poi si mette in proprio dai 6,75, ma i palermitani hanno l’inerzia a favore: è ancora Masciarelli ad allungare, mentre Di Giuliomaria risponde alla tripla del play ragusano. Intanto Caronna domina al centro dell’area raggiungendo la doppia doppia e caricando Milojevic e Cassar di falli. Non basta la tripla di Zanetti per rimontare.

Nell’ultimo quarto, Ragusa spreca tante palle utili, soprattutto dalla distanza, che in difesa, malgrado la tripla di Ianelli che riporta i ragusani sul -3 (65-62). Dall’altra parte, Palermo è solidissima, con un Valerio Costa che negli ultimi minuti è decisivo. Sorrentino, con le polveri bagnate e Ianelli sono gli ultimi ad arrendersi per gli iblei.

 

«È stata una partita – commenta a caldo coach Bocchino – che potrei definire dai due volti. Siamo partiti bene e l’abbiamo giocata punto a punto ma purtroppo non siamo riusciti a imprimere ed imporre il nostro gioco. Abbiamo sbagliato al tiro e a volte la nostra difesa non è stata efficace. Palermo è stata più lucida di noi ma soprattutto più incisiva in area. Veniamo da una settimana difficile e questo però non deve essere un alibi. Siamo consapevoli che questo è un campionato difficile e dobbiamo preparare al meglio ogni singola partita per portare i due punti a casa. Adesso dobbiamo resettare velocemente questa partita prendendo quello che è stato fatto di buono e migliorare dai nostri errori».

GREEN BASKET PALERMO – VIRTUS RAGUSA: 91 – 81

Parziali: 16-15; 41-38; 65-57

 

GREEN BASKET PALERMO

Giuseppe Caronna 23 (11/14, 0/1), Dario Masciarelli 18 (5/11, 2/6), Francesco Morciano 15 (3/5, 1/3), Valerio Costa 12 (5/11, 0/2), Jona Di giuliomaria 9 (2/3, 1/6), Nikola Markus 9 (1/2, 0/0), Andrea Birra 5 (0/0, 1/3), Alessio Ronconi 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Lombardo 0 (0/1, 0/2), Vittorio Moltrasio 0 (0/0, 0/0), Alessio Maisano ne. All.: Verderosa

VIRTUS RAGUSA

Giovanni Ianelli 19 (3/8, 3/11), Matteo Zanetti 16 (2/2, 2/4), Franco Gaetano 10 (3/9, 0/0), Bogdan Milojevic 9 (2/2, 0/2), Roberto Chessari 8 (1/5, 0/1), Kurt Cassar 8 (2/4, 0/1), Andrea Sorrentino 8 (1/4, 2/9), Vincenzo Festinese 3 (0/1, 1/1), Filippo Valenti 0 (0/0, 0/0), Giovanni Guccione ne, Enrico Mirabella ne, Giovanni Tumino ne. All.: Bocchino

Arbitri: Spinelli – Licari