A Ragusa il Clinic regionale, Mental Sport Coaching con Aysim Altay e Antonio Bocchino

Clinic Ragusa Aysim Altay
Clinic Ragusa Aysim Altay

Si è svolto ieri, alla Scuola dello Sport di Ragusa, il Clinic Pao regionale promosso dalla Fip Sicilia. Gremita la sala che ha ospitato i due relatori, Aysim Altay ed Antonio Bocchino.

Aysim Altay ha approfondito il tema dell’approccio mentale allo sport. Uno studio complesso che nel continente europeo è particolarmente curato nei Paesi del Nord, come la Finlandia. Ai tanti tecnici presenti, attraverso numerosi esempi ed esperienze personali, Altay ha evidenziato come spingere la motivazione negli atleti per avviare un cambiamento ed ottenere il superamento di certi limiti, prima creduti invalicabili. Tanti gli elementi da studiare negli atleti, dai diversi tipi di intelligenza, agli stili di comportamento, per arrivare al linguaggio del corpo.

Antonio Bocchino
Antonio Bocchino

Mettersi nei panni dei propri giocatori, per comprenderne meglio le peculiarità. Questo è stato ribadito da coach Antonio Bocchino, nella seconda parte del Clinic. Nel corso del suo intervento, Bocchino ha sottolineato l’importanza per un tecnico di conoscere la persona per migliorare il giocatore. In particolare, occorre guardare con attenzione ad ogni giocatore, individuandone i diversi punti di vista emotivi, come i diversi modi di stare in campo, per avviare la crescita sportiva.

La tre giorni di pallacanestro iblea si conclude oggi col Torneo dell’Immacolata, il triangolare femminile che coinvolge la selezione siciliana under 15, la nazionale maltese under 16 e la Passalacqua Ragusa under 18