C GOLD. Amaro in bocca per l’Orsa Barcellona, Castanea vince al PalAlberti 72-74

L'Orsa Barcellona

Seconda sconfitta stagionale per l’Orsa Basket Barcellona, che nella quarta giornata del campionato di Serie C Gold viene sconfitta sul parquet amico del PalAlberti dal Castanea Basket, al termine di un incontro tiratissimo deciso solamente nei possessi finali.

Primo quarto all’insegna dell’equilibrio assoluto. I primi punti del match li segna Cortina con due liberi, a cui gli ospiti rispondono con sei punti consecutivi siglati da Lopukhov e Hofsteteris. Passa in vantaggio nuovamente Barcellona con un parziale di 11-4, Castanea rimette la testa avanti con cinque punti consecutivi di Banin e Chakir. Dopo i primi dieci minuti il tabellone recita 15-17.

Il secondo quarto inizia con il canestro di Golubovic per gli orsacchiotti. Banin risponde con cinque punti consecutivi e riporta in vantaggio i suoi. Le triple di Caroè e Fernandez fanno registrare il nuovo vantaggio degli orsacchiotti(23-22), prima che le realizzazioni di Banin, Lopukhov e Hofsteteris facciano registrare il sorpasso degli ospiti(25-30). Fernandez scuote i suoi con quattro punti consecutivi, mentre Castanea spinge e si porta a +7. Il time out di coach Biondo è utile per far reagire gli orsacchiotti in difficoltà. Golubovic e Fernandez rosicchiano alcuni punti agli avversari, che mantengono comunque il vantaggio alla fine del primo tempo(41-44).

All’inizio del terzo quarto Castanea cerca di scappare via portandosi in vantaggio di sei lunghezze sui barcellonesi(43-49). Capitan Costantino e Caroè confezionano sette punti consecutivi che avvicinano gli orsacchiotti agli avversari. La tripla di uno strepitoso Fernandez(25 punti finali per lui e miglior realizzatore della gara) fa segnare il vantaggio degli orsacchiotti(55-54). Frams con un gioco da tre punti riporta in vantaggio i suoi, Golubovic e Fernandez avvicinano ancora i giallorossi(58-59). Banin nel finale di quarto porta i suoi a due possessi di vantaggio rispetto agli orsacchiotti, che realizzano dalla lunetta con Striuga chiudendo il terzo quarto sotto di soli quattro punti(59-63).

L’ultimo quarto incomincia con quattro punti realizzati da Chakir(59-67). Golubovic risponde con altri quattro punti che avvicinano nuovamente gli orsacchiotti(63-67). Castanea cerca di chiudere il match, realizzando cinque punti(63-72), ma gli orsacchiotti non vogliono saperne di mollare e trovano la via del canestro con due triple di Fernandez e Striuga (69-72). Cortina e Caroè ai liberi pareggiano per gli orsacchiotti (72-72). Coach Baldaro chiama time-out quando mancano venticinque secondi alla fine del match per organizzare il possesso dei suoi, che realizzano portandosi in vantaggio a due secondi dalla fine(72-74). Chiama time-out coach Biondo per disegnare l’ultima azione del match. Fernandez non trova la via del canestro e il match si conclude sul punteggio di 72-74.

Sconfitta che lascia l’amaro in bocca perché nonostante tutte le difficoltà incontrate nel corso del match, su tutte una percentuale abbastanza bassa nei tiri da tre punti, i ragazzi di coach Biondo sono stati vicinissimi a una vittoria che sarebbe stata importante. Pesano i possessi finali non sfruttati a dovere dai giovani orsacchiotti. È stata comunque una gara che ha deliziato il nutrito pubblico presente al PalAlberti, che ha visto indubbiamente una squadra combattiva e con tanto talento.

Da domani gli orsacchiotti torneranno a lavorare in palestra per preparare la difficile trasferta di domenica 6 novembre sul campo degli Svincolati Milazzo(palla a due alle ore 18:00).

Orsa Basket Barcellona-Castanea Basket 2010 72-74

Parziali: 15-17, 41-44, 59-63, 72-74.

Orsa Basket Barcellona: Floramo, Gaipa, Fernandez Pena 25, Golubovic 14, Todorovic 2, Costantino 3, Kristapsons, Irato, Cortina 7, Striuga 4, Caroè 17, Short. All. Biondo, Ass. Pirri, Prep. Atl. Nania, Dir. Acc. Crisafulli, Dir. Add. Arb. Orlando

Castanea Basket 2010: Banin 20, Frams 5, Trupia 2, Lopukhov 12, Zubrickis, Chakir 8, Kekis 3, Hofsteteris 17, Squillaci, Janic 7, Ponzù Donato. All. Baldaro