C SILVER. Alcamo squadra d’alto livello ed esperienza, ma Adrano vuole vincere e salvarsi contro Libertas

Adrano Basket (ph. Grazia Trovato)

È il match che può valere una stagione. È la gara dell’anno dove i 2 punti in palio possono coronare un anno di sacrifici con l’agognato traguardo salvezza. Si scrive Adrano-Alcamo, si legge gara dell’anno soprattutto per gli adraniti costretti a vincere per evitare cattive sorprese in questo finale di stagione. San Filippo del Mela e Cus incalzano a 2 punti di distanza e a questa distanza Adrano li vuole mantenere da qui fino al 31 marzo, giorno in cui si concluderà la regular season. Con Alcamo 5’ in classifica e in difficoltà per via di una serie interminabile di defezioni di roster, i ragazzi di Bonanno devono dare tutto quello che hanno per portare a casa partita e una buona fetta di salvezza. L’incredibile e immeritata beffa di Messina è stata archiviata, lasciando agli adraniti tanta rabbia agonistica da riversare sugli alcamesi con cui i match non sono mai banali. Adrano torna ad ospitare Alcamo alla “Tensostruttura” dopo gara 2 della finale playoff di serie D di due stagioni fa, dove gli adraniti inflissero agli alcamesi l’unica sconfitta stagionale giocando un match perfetto. Insomma, il precedente in territorio adranita è ben augurante ma per bissare quel successo i ragazzi di Bonanno dovranno giocare, anche in questo caso, la gara perfetta perfetta e fare valere l’aspetto motivazionale che per Adrano sarà al massimo. Bonanno ha tutti gli elementi a disposizione e punterà sulla voglia di riscatto dei suoi ragazzi dopo la beffa del “PalaMili”. Alcamo, insomma, troverà un Adrano “arrabbiato”. Il calore della Tenso deve fare poi il resto. Nella gara d’andata, nonostante la sconfitta, gli adraniti giocarono, soprattutto nei primi 2/4, una gara splendida e d’altissima scuola cestistica, sicuramente una delle migliori gare giocate nella gestione Bonanno:” Con Alcamo è una partita da vivere con la massima serenità, impegno e cuore – dice coach Giorgio Bonannoi ragazzi sanno che hanno una grandissima opportunità di guadagnarsi la salvezza. Dobbiamo assolutamente vincere contro una squadra d’esperienza e di alto livello come Alcamo. Bisogna giocare con cuore, approcciando subito la partita nella maniera migliore. I ragazzi sanno che devono dare il 110% sin dalla palla a due. Sono sicuro che faremo una grande partita ma voglio lanciare un appello alla tifoseria tutta, soprattutto all’Armata Bianconera affinché facciano sentire tutto il loro calore e facciano valere il fattore campo. Non sono bravo a chiedere le cose ma in questo caso faccio un’eccezione: spero che il tifo, domenica, sia veramente eclatante nel trascinare i ragazzi. Ci hanno sempre sostenuto e incoraggiato e non finirò mai di ringraziarli ma domenica chiedo al pubblico una spinta superiore perché può essere determinante per vincere la gara”.

Palla a due di Adrano-Alcamo alle 18. A dirigere il match i signori Calogero Cappello di Porto Empedocle e Alex Olive Di Mauro di Priolo Gargallo.