C SILVER. I provvedimenti del giudice sportivo, “mazzate” su Basket School Messina e Basket Giarre

giudice sportivo
giudice sportivo

Playoff di C Silver incandescenti, non solo sul campo dove l’agonismo la fa giustamente da padrona, ma a referto.

Suonano come delle vere e proprie “mazzate” alcuni provvedimenti che il giudice sportivo ha comminato, dopo la lettura del referto arbitrale, all’indomani delle seconde gare giocate dei Quarti di Finale.

Al Basket Giarre, all’indomani del bel match giocato contro la Nova Virtus Ragusa, è stata comminata un’ammenda di 300€ per violazione delle disposizioni in tema di efficienza del campo di gioco. Verosimilmente, da quanto ipotizzabile, per assenza di acqua calda nelle docce. Alla fine del match infatti nè giocatori locali nè ospiti, nè tanto meno gli arbitri, hanno potuto fare la doccia. A questa somma sono da aggiungere 90€ di ammenda per offese collettive e frequenti, considerata anche la recidiva.

Alla Libertas Alcamo è stata comminata la squalifica per 2 giornata a Lorenzo Genovese, giocatore di riferimento del roster di coach Ferrara, causa comportamento scorretto e plateale con azione intenzionale in fase di gioco e per non aver immediatamente abbandonato il campo dopo l’espulsione. Squalifiche anche per l’Orlandina Lab di coach Brignone, che giocherà gara 3 senza Samuele e Calogero Colica, il primo squalificato per 2 giornate e il secondo inibito fino al 24 aprile con la stessa motivazione che ha interessato Genovese.

Il Basket School Messina, che ha concluso la propria stagione perdendo gara 2 dei Quarti di Finale contro l’Or.Sa Barcellona, dovrà fare a meno del PalaMili per due giornate causa una segnalata invasione del campo da gioco da parte deglii arbitri e dunque sanzionata dal giudice sportivo. La società peloritana, ha proposto tramite i propri social, una prova che smentisce quanto scritto sul referto.

 

 

Saranno da mettere in conto anche una deplorazione a Nino Sidoti, una giornata di squalifica ad Alberto Mazzullo per comportamento scorretto e plateale, l’inibizione fino al 24 aprile a Fabio Vita per comportamento minaccioso, inibizione fin alla stessa data per Bruno Donia (riconosciuto tra il pubblico) e colpevole di comportamento minaccioso nei confronti degli arbitri. Donia pare abbia assistito alla gara fino al secondo quarto, salvo poi andare via, e ritornare a partita conclusa. Il Basket School dovrà pagare anche 60€ per offese collettive e frequenti del pubblico agli arbitri e 75€ per non avere un dirigente addetto agli arbitri che abbi assolto in maniera efficiente al proprio compito. L’addetto sanzionato è l’ex arbitro nazionale Andrea Giuliano, nel ruolo da oltre 15 anni.

Per l’Or.Sa Barcellona è da registrare la squalifica per una giornata Simone Cortina, squalificato per una giornata per comportamento scorretto e plateale. Squalifica che spesso le società accettino si trasformi in sanzione pecuniaria.