C SILVER. La capolista Virtus Ragusa supera ZS Group Messina 87-82 in un match tirato

Marco Bakula

 Ultima giornata del girone d’andata del campionato di basket di serie C Silver e la TD Car Virtus Ragusa ospita tra le mura amiche del Pala Padua il Basket School Messina. Esordio in maglia biancazzurra per Alessandro Agosta entrato in settimana a far parte della squadra. Partita tesissima giocata sul filo del rasoio che ha visto i padroni di casa vincere sulla compagine peloritana.

Avvio del match con i primi due punti per il Messina per mano di Varotta a cui risponde prontamente Salafia. Andrea Sorrentino dà subito un segnale chiaro agli ospiti mettendo dentro consecutivamente due tiri da fuori area. Ma i messinesi non stanno a guardare e con azioni ben costruite di Warden sotto le plance si riavvicinano ai ragusani. Ritmi elevati e ben serrati tra le due compagini di gioco che viaggiano appaiati fino alla fine del primo quarto.

Nel secondo periodo il Messina si fa più pressante sotto canestro e riesce a vìolare la difesa virtussina più volte con il solito Warden. Gli ospiti si galvanizzano e accelerano il passo trovando l’arco con facilità. I padroni di casa dopo un attimo di smarrimento reagiscono e nonostante le giocate di Canzonieri e Bakula non riacchiappano i messinesi prima di andare negli spogliatoi (41-46).

Al ritorno dal riposo lungo il capitano Sorrentino mette subito dentro una tripla. La Virtus Ragusa sembra rinvigorita e penetra con più efficacia nell’area ospite e grazie a Bakula riesce portarsi nuovamente avanti. La palla corre veloce da un’area all’altra e nessuna delle due squadre vuole regalare un vantaggio. Manfrè trascina i suoi e il play serbo traina i padroni di casa e il tabellone segna +2 alla fine del terzo tempo.

L’ultimo periodo si gioca con il piede sull’acceleratore. La posta in gioco è alta e si viaggia da troppo tempo sugli stessi binari in termini di punteggio. È una corsa continua per le due squadre che cercano di porre una discreta distanza per la fuga. Agosta sotto canestro dà il suo contributo mettendo dentro punti importanti. Andrea Sorrentino con una tripla infiamma il Pala Padua e acquisisce un minimo vantaggio sugli avversari. Ma i ragazzi di coach Paladina non ci stanno e continuano ad attaccare il ferro in maniera più aggressiva. Ma i ragusani supportati da un pubblico delle grandi occasioni mettono finalmente la testa avanti e con uno strepitoso Bakula (top scorer con 30 punti a referto) riescono a chiudere i conti con il Basket School Messina con il risultato finale di 87 a 82.

«Sapevamo – commenta a caldo coach Di Gregorioche sarebbe stata una partita non facile. Il Basket School Messina è una squadra ben attrezzata con dei giocatori che esprimono un valore individuale importante. Abbiamo avuto delle difficoltà a interpretare la partita in alcuni punti ma alla fine siamo riusciti a non perdere lucidità e prenderci i due punti importantissimi per la classifica. Adesso ci fermiamo per le feste di Natale ma tra pochissimi giorni torneremo a lavorare in palestra per preparare la prossima partita e perfezionare il nostro gioco ».

TD CAR VIRTUS RAGUSA – BASKET SCHOOL MESSINA: 87 – 82

Parziali: 23-24; 41-46; 60-58

TD CAR VIRTUS RAGUSA: Comitini ne, Di Dio ne, Carnazza, Marletta ne, Causapruno ne, Sorrentino Andrea 22, Salafia 4, Ferlito 3, Canzonieri 12, Sorrentino Alessandro 5, Agosta 10, Bakula 31. Coach: Di Gregorio

BASKET SCHOOL MESSINA: Genovese 5, Olivo ne, Varotta 20, Warden 18, Scimone 2, Gullo ne, Busco 14, Manfrè 20, Muscolino ne, De Angelis 3. Coach Paladina

Arbitri: Cappello – Tartamella