C SILVER PLAYOFF. Alfa forza 100, gara 1 contro Eagles Palermo è a senso unico

La Polisportiva Alfa Catania 2017-2018
La Polisportiva Alfa Catania 2017-2018

Gara 1 di Finale play-off senza storia tra Polisportiva Alfa e Eagles Palermo. La compagine di coach Andrea Bianca ha surclassato con il punteggio di 100-61 le aquile in una partita dominata in lungo e largo per tutti i 40’ di gioco, contro un’Eagles apparsa comunque poco combattiva e fin troppo arrendevole.
L’Alfa scende in campo con Ferrara al posto di Consoli e con una aggressiva difesa a uomo. Eagles risponde con una 2-3 per provare a contenere la coppia lunghi Agosta-Kolonicny. L’inizio della formazione di coach Bianca è veemente, grazie alla bomba da tre di Gottini e ai due contropiedi consecutivi che portano l’Alfa sul 10-2. I padroni di casa attaccano bene la zona e dopo un’ottima circolazione palla va a segno anche Agosta dalla lunga distanza. Le percentuali delle aquile migliorano con l’andare dei minuti grazie ai canestri di Giardina e Bruno che portano gli uomini di Priulla fino al -2 (18-16). Abramo sulla sirena mette dentro il 25-20 di fine primo parziale.
Nel secondo parziale continua la grande regia di Ferrara che fa viaggiare la squadra in contropiede. Kolonicny con una schiacciata porta l’Alfa avanti oltre la doppia cifra (33-22). Bianca attinge dalla panchina per avere forze fresche che danno ottime risposte, come Florio e Dauksys, ma anche Arena e Riferi, tutti a canestro. In questo momento il quintetto alfista sembra averne di più e sul 41-25 Pruilla è costretto a chiamare timeout per spezzare l’inerzia ma all’intervallo lungo il tabellone indica +16 per i padroni di casa (50-34).
Il terzo parziale ricomincia da come era finito il secondo, con l’Alfa ancora in controllo. Gottini serve con un no look Kolonicny e Abramo insieme a Gottini sono infallibili oltre l’arco. Il divario per l’Eagles adesso si fa sempre più pesante (70-42) e la gara è ormai in ghiaccio in favore della Polisportiva Alfa. C’è spazio anche per il capitano Signorello che con due bombe e una penetrazione realizza 8 punti di fila per il 79-48 Alfa.
Nel quarto e ultimo parziale Bianca concede il campo a tutti i giovanissimi con le aquile che già dal terzo parziale hanno mollato la presa. Ultimi 10 minuti senza storia con il giovane Patanè che (recuperato dall’infortunio) mette dentro il canestro finale del 100-61.

POLISPORTIVA ALFA-EAGLES PALERMO 100-61
POLISPORTIVA ALFA: Gottini 12, Ferrara 4, Signorello 13, Consoli ne., Riferi 5, Agosta 7, Florio 12, Patanè 2, Arena 2, Kolonicny 16, Dauksys 12, Abramo 15. All. Bianca.
EAGLES PALERMO: Ranalli 6, Rappa 3, Bruno 9, Vranjcovic 23, Bagnasco 4, Levron, Giardina 16, Amato, Tagliareni ne. All. Priulla.
Arbitri: Attard di Priolo Gargallo e Massari di Chiaramonte Gulfi.
Parziali: 25-20; 50-34; 83-53.

Parziali: 25-20, 50-34, 83-53