C SILVER. Stop al campionato, parla il presidente Vicari della Virtus Ragusa

È UFFICIALE: SI FERMANO I CAMPIONATI REGIONALI. IL CAMMINO DELLA VIRTUS RAGUSA SI INTERROMPE

È ufficialmente finita. Con un comunicato stampa, la Federazione Italiana Pallacanestro e il suo presidente Petrucci ha dichiarato la chiusura della stagione sportiva del basket a livello regionale, praticamente tutto il settore giovanile e le formazioni senior non nazionali. Si fermano dunque i vari campionati di pallacanestro, compresa la C Silver dove milita la Virtus Ragusa a poche giornate dalla fine della regular season.
“Nel contesto del dramma emergenziale che sta vivendo il nostro Paese e, più in generale, l’intera comunità mondiale, a seguito delle analisi svolte nel corso della riunione del Consiglio federale dello scorso 9 marzo e dopo aver ascoltato il parere del vicepresidente vicario, del rappresentante della consulta e del coordinatore delle attività del Settore Agonistico – spiega la FIP nel comunicato – il presidente FIP Giovanni Petrucci ha ritenuto di adottare il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività (minibasket, giovanile, senior, femminile, maschile) organizzata dai Comitati Regionali FIP”.

Una scelta che dunque blocca le attività agonistica di tutte le squadre regionali, sia senior che giovanili.
Il presidente della Virtus Ragusa, Alessandro Vicari, fa il punto della stagione partendo dalla delicata situazione che sta vivendo l’Italia attanagliata dalla morsa del coronavirus fino ad arrivare alla chiusura anticipata dei campionati cestistici.
«Era nell’aria, – commenta Vicari – era quello che noi tutti sapevamo che sarebbe potuto accadere ma che, in cuor nostro, non avremmo mai voluto sentire e tantomeno leggere in un comunicato ufficiale.
Va dato merito al Presidente Petrucci di essere stato tempestivo nelle scelte che se pur difficili andavano prese senza aspettare l’ultimo momento. In questi giorni tutta l’Italia (e non solo) sta giocando una partita ben più importante e noi dobbiamo fare la nostra parte. A voler essere egoisti sono tanti i quesiti che, cosi a caldo, mi vengono in mente. Perché solo i campionati Regionali? Cosa cambia rispetto ai campionati Nazionali? Non stiamo combattendo la stessa battaglia? E la nostra serie C? Dopo tanti sacrifici, sudore ed investimenti che fine fa? Campionato annullato? Poi a mente fredda analizzo e dico: è giusto così, è solo il primo passo, tra qualche giorno arriveranno gli altri comunicati, fermeranno anche i campionati nazionali, non può essere diversamente anche loro non sono immuni al “corona”. I campionati verranno annullati, è molto dura da digerire, ma sarà così. E allora il pensiero va ai nostri ragazzi, al nostro settore giovanile e ai loro genitori, ai ragazzi della prima squadra, ai nostri allenatori e dirigenti, al nostro pubblico e ai nostri sponsor.
Va ringraziato il nostro MAIN SPONSOR la TD CAR e ai fratelli Distefano per aver creduto in noi, per averci dato la possibilità di “guardare in alto”.
Vanno ringraziati i nostri sponsor principali: GHIBLI, ABIOMED, MULTIFIDI, ag. GENERALI via Teocrito, LA PRIMAVERA, AMOTIVE, e tutti gli altri sponsor che ci hanno dato la possibilità di portare avanti la stagione sportiva.
Va ringraziato il numeroso pubblico che ci ha sostenuto in occasione di tutte le partite casalinghe. Possiamo certamente dire a testa alta di essere la squadra più seguita del nostro girone. Vanno ringraziati i nostri dirigenti, allenatori ed istruttori, per il loro infaticabile lavoro.
Ed infine un pensiero va ai nostri ragazzi, al nostro settore giovanile e minibasket a cui voglio rivolgere un accorato appello: “ragazzi è solo una pausa, inaspettata ma è solo una pausa nel vostro lungo cammino sportivo, a breve ricominceremo; non so quando, ma appena sarà possibile saremo pronti a ricominciare, con più voglia di prima, appena possibile vi accoglieremo al palazzetto e ricominceremo a giocare insieme”.
Grazie di cuore a tutti»

Mail priva di virus. www.avast.com