Capo d’Orlando cede negli ultimi 60″ contro la quotata San Vendemiano

Cede negli ultimi 60” l’Infodrive Capo d’Orlando, che paga il -10 del terzo parziale spegnendosi alla lunga, battuta dalla capolista San Vendemiano per 82-87. Alla squadra di coach Robustelli non bastano i 26 punti di Sandri, i 20 di Vecerina, i 12 di Baldassarre e gli 11 di Passera. Per la Rucker sono decisivi i 16 punti di Perin ed i 15 di Baldini. Prossima gara dei paladini domenica 6 novembre alle 18 al PalaBertocchi di Orzinuovi.

Infodrive Capo d’Orlando – Rucker San Vendemiano 82-87 (21-15, 43-43, 59-67)

Infodrive Capo d’Orlando: Sandri 26 (9/12, 1/2), Vecerina 20 (5/12, 2/5), Baldassarre 12 (4/5, 1/3), Passera 11 (3/5, 1/3), Laganà 8 (0/1, 2/6), Klanskis 2 (0/1 da 3), Binelli 2 (1/2, 0/2), Galipò 1, Triassi (0/1 da 3), Okereke, Spada ne, Telesca ne. Coach: Robustelli.

Rucker San Vendemiano: Perin 16 (2/2, 4/6), Baldini 15 (4/8, 1/5), Hadzic 10 (2/7, 2/4), Gobbato 10 (2/5, 1/6), Sanguinetti 9 (2/5, 1/2), Vedovato 9 (4/7), Nicoli 8 (1/2, 2/5), Colombo 7 (2/2), Sackey 3 (1/2), Abramo ne. Coach: Mian.

Capo d’Orlando approccia benissimo al match, e con i canestri di Baldassarre, Vecerina, Sandri e Passera risponde all’intensità e alla fisicità di San Vendemiano, chiudendo il primo quarto sul +6, 21-15. Nel secondo quarto gli ospiti hanno un piglio diverso, e dopo un break iniziale di 0-11 arriva un contro-break di 8-0 firmato Sandri, che risveglia Capo d’Orlando a la riporta sul +1 (29-28). I padroni di casa provano poi ad allungare, ma Perin e Baldini impattano a quota 43 all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi San Vendemiano prova scappare con i canestri di Hadzic, Gobbato e Perin toccando anche il +10. L’Infodrive però non vuole mollare e con il solito Sandri e l’aiuto di Laganà il terzo quarto si chiude sul 59-67. Nell’ultimo parziale l’Orlandina tenta di serrare le fila, mentre in attacco sono Vecerina e Sandri a tentare di rientrare in scia fino al -5 al 39’. Negli ultimi 60” però la squadra di coach Robustelli non trova più la retina, così è San Vendemiano a portare a casa il match.