Elezioni Fip Sicilia, respinto il ricorso al Coni, le dichiarazioni del presidente Caruso

Riccardo Caruso Fip Sicilia
Riccardo Caruso Fip Sicilia

La Terza Sezione del Collegio di Garanzia Coni, presieduta dal prof. Zaccheo, all’esito della
sessione di udienze tenutasi il 15 marzo ha respinto il ricorso (iscritto al R.G. n 2-2017)
presentato, in data 9 gennaio 2017, dalla società AD Club Unione Basket Sicilia contro la
Federazione Italiana Pallacanestro (F.I.P.), nonché contro Riccardo Caruso e Salvatore Curella, per l’annullamento della decisione della Corte Federale d’Appello presso la FIP n. 19 del 1/12/2016, di cui al C.U. n. 537, comunicata il 14 dicembre u.s. e pubblicata in pari data sul sito federale, con la quale è stato rigettato il ricorso proposto ex art. 17 del Regolamento Organico della FIP avverso la validità della Assemblea Elettiva Regionale delle Società della Sicilia e del Collegio Elettorale Regionale per l’elezione dei Delegati alla 46^ Assemblea Regionale, entrambi tenutisi a Palermo in data 16/10/2017 e, per l’effetto, per l’annullamento dei risultati conseguiti nella predetta Assemblea Regionale e la conseguente proclamazione, da parte del Presidente dell’Assemblea, del Presidente del Comitato Regionale FIP Sicilia e dei n. 6 Consiglieri del medesimo Comitato Regionale, con ogni consequenziale provvedimento.

A riguardo, il presidente della Fip regionale Riccardo Caruso dichiara:
Eravamo sereni rispetto al respingimento del ricorso perché lo ritenevamo infondato, visto che l’assemblea si è svolta in maniera assolutamente legittima. Auguro al mondo del basket
siciliano che questa sentenza sia il momento conclusivo di una campagna elettorale protrattasi troppo a lungo e metta la parola fine alle polemiche. L’invito è quello di ritrovarsi uniti e lavorare per la crescita del nostro movimento. Per quanto ci riguarda, anche se ci sentivamo già legittimati, adesso lo sentiamo ancora di più e ci impegneremo a portare avanti i programmi e le proposte condivise. Se qualcuno era particolarmente interessato a questo ricorso, tanto da essere presenti alla seduta romana l’ingegnere Sangiorgio ed un candidato consigliere a lui vicino, mi auguro che si prenda atto dell’esito e se ne tragga le opportune conclusioni.
Ribadiamo il fatto che noi guardiamo a tutte le società siciliane con la stessa attenzione, senza nessun tipo di preclusione. Lo dimostra il fatto che in una provincia dove si è registrata la maggiore consistenza del consenso per gli ‘avversari’ oggi stiamo operando con impegno,
tanto da organizzare con le società disponibili diverse iniziative, come il Ctf con Cremonini alla presenza di oltre 200 tra tecnici ed istruttori Mb oppure l’organizzazione delle finali regionali del Join the game 2017 ospiti della polisportiva Alfa Catania“.