FIP SICILIA. Sudore e formazione al CTF maschile organizzato al San Luigi di Acireale (CT), coach Manzo: “Noi a servizio di giocatori e allenatori”

Staff, squadra 2005 e allenatori presenti al CTF Sicilia di Acireale (CT) ph. Chiara Borzi'

18 giovani cestisti dell’annata 2005, 16 delle annate 2003-2004 ed un pubblico di quasi 30 allenatori hanno garantito il successo del terzo appuntamento CTF Sicilia, il secondo organizzato nella parte orientale della regione.

Presenti sul parquet dell’Istituto San Luigi di Acireale (CT) l’RTT Beto Manzo, il preparatore fisico Massimo Sigillo, la formatrice CNA Valeria Puglisi, l’assistente allenatore Simone D’Urso, insieme al dirigente Mario Litrico ed il fisioterapista Giulio Coppa. Lo staff regionale ha lavorato insieme dalle 9 alle 13:30 ricreando una giornata di “sudore e formazione” per giocatori e allenatori. Il coach Azzurro Antonio Bocchino ha proposto, anche durante l’appuntamento etneo, più momenti di confronto con i coach che hanno preso parte al terzo Centro Tecnico Federale Sicilia.

Lo ricordiamo: partecipare a 3 CTF garantisce la possibilità di ricevere 3 punti Pao.

E’ stata una giornata super – ha commentato coach Beto Manzo – Ogni volta va sempre meglio. L’idea nata quest’anno di portare il Ctf in ogni provincia ci sta dando la possibilità di

Coach Beto Manzo

vedere più giocatori possibili, prima di fare gli incontri a livello regionale. E’ un’occasione anche per le società di far vedere, attraverso i loro atleti, quel che fanno ogni giorno. Il lavoro più importante, infatti, lo fanno le società e i loro ragazzi durante la settimana. Sono fin troppo contento del grande coinvolgimento, di lavori importanti come quello svolto da Valeria Puglisi per la formazione, della quantità degli allenatori presenti e della presenza di altri formatori oggi, come Giuseppe Marchesano. Ho visto tantissimi allenatori all’appuntamento di Messina, altrettanti a Trapani e oggi ad Acireale. E’ cosa importante poter migliorare i ragazzi attraverso il confronto e la formazione. Allenare i ragazzi e tornare a formare, è questo lo spirito del CTf e la sua motivazione. Non è solo visionare gli atleti, ma metterci noi a servizio degli allenatori. Si lavora molto in sintonia dentro la staff e questo permette grandissimi passi in avanti“.

Da confermare il prossimo appuntamento del Centro Tecnico Federali Sicilia, giorno 25 a Porto Empedocle (AG)