Green Basket Palermo, vittoria sul filo di lana a Santa Croce Camerina

Trevisano - Green Basket Palermo
Trevisano - Green Basket Palermo

Visto da Palermo:

Ritorno alla vittoria per il Green Basket che espugna Santa Croce Camerina col punteggio di 75-79 prendendo il comando nella seconda metà di gara.

Pronti via, nel primo periodo il Green pare subito determinato a far capire la sua voglia di vincere, portandosi sul +10 dopo pochi minuti contro la zona bulgara dei padroni di casa. Ma la Vigor è letale soprattutto a rimbalzo d’attacco: cinque secondi possessi di fila vengono capitalizzati dai padroni di casa, che vanno avanti 19-17 alla fine del primo periodo.
La formazione di coach Di Stefano ha preso coraggio e ora diventa molto pericolosa per la squadra biancoverde, facendo pagare caro ogni disattenzione difensiva. Non molla un secondo la squadra di coach Bonanno, che deve però fare i conti con i problemi di falli di un roster certamente non in condizioni ottimali: tre a testa per i due lunghi Lombardo e Jovic, due per l’ala Karlo Lebo a
metà gara, conclusa 37-36.
Nel terzo periodo la compagine ospite rientra in campo con più idee in fase offensiva, mentre in difesa alternando zona e uomo concede appena 14 punti e ritrova smalto nella lotta a rimbalzo. Le triple di Gullo, Cacciavillani e Lombardo sono come acqua nel deserto perchè “aprono la scatola” in una gara in cui il Green complessivamente mette a segno solo cinque tiri da tre punti:
51-55 dopo trenta minuti di gioco.
Trevisano (scatenato con 21 punti all’attivo) e compagni provano la fuga decisiva nell’ultimo quarto, ma Santa Croce vende cara la pelle e arriva al finale sotto di due (63-65), trascinata da Occhipinti e Di Stefano. In volata però stavolta i palermitani non si fanno trovare impreparati, stringono le maglie in difesa e fanno male in attacco con la circolazione di palla: in evidenza il capitano Trevisano con cinque punti di seguito, che propiziano un decisivo break di 0-7. Nel finale biancoverdi staccano il lasciapassare per due punti sudatissimi, proteggendo il vantaggio dalla lunetta:
all’ultima sirena il punteggio è di 75-79, ritorno alla vittoria dopo due turni a secco. Cinque in doppia cifra per il Green: Gullo, il top scorer Trevisano, Lebo, Lombardo e Jovic, autore di una doppia doppia da 11 punti e 11 rimbalzi; per la Vigor prestazione superlativa di Occhipinti, autore di 31 punti che non sono bastati alla formazione di casa per aver la meglio.

Vigor Santa Croce Camerina-Green Basket 75-79

Green Basket – Gullo 12 (0/2, 3/4, 2/4), Cacciavillani 3 (0/1, 1/2), Lebo 12 (6/10), Lombardo 15 (5/6, 2/5, 2/5), Jovic 11 (5/7, 3/6); Fazio 5 (1/2, 2/4, 0/2), Tagliareni, Trevisano 21 (7/7, 7/10), Biondo (0/2), Cerasola ne, Ramil ne, Vitale ne. All. Bonanno, Vice: Verderosa.
(T2: 23/42, T3: 5/13, Rimbalzi: 27, Recuperi: 7, Perse: 17, Assist: 8, Valutazione: 77, Punti in area: 40)

Vigor Santa Croce Camerina – Lena 2, Barone 6, G. Occhipinti 31, G. Di Stefano 19, S. Rizzo 1; Susino 12, G. Rizzo 2, P. Di Stefano, Emmolo 2, F. Occhipinti ne, Cascone ne. All. G.C. Di Stefano, Vice: Cappello.

Arbitri: Giuseppe Caci di Gela (CL) e Sara Sciliberto di Messina.

NOTE

Parziali: 19-17, 18-19 (37-36), 14-19 (51-55), 24-24 (75-79).

Falli: Green 16 – Vigor 19. Tiri liberi: Green 18/24 – Vigor 10/14.

STATISTICHE GREEN

Rimbalzi: Gullo 5, Lebo 4, Lombardo 2, Jovic 11, Trevisano 3, Cacciavillani 1, Biondo 1.

Recuperi: Gullo 2, Fazio 1, Lebo 1, Trevisano 3.

Assist: Gullo 3, Lombardo 1, Jovic 1, Trevisano 1, Cacciavillani 1, Biondo 1.

Falli subiti: Gullo 1, Fazio 2, Lebo 1, Lombardo 1, Jovic 5, Trevisano 5.

Valutazione: Gullo 17, Fazio -1, Lebo 7, Lombardo 8, Jovic 18, Trevisano 27, Cacciavillani 0, Biondo -1, Tagliareni -1.

Visto da Santa Croce:

Non basta una prova superba e di gran cuore alla Emmolo S.&C. srl Vigor per conquistare la prima vittoria casalinga del campionato. Il Green Basket Palermo, infatti, espugna il palazzetto Santa Rosalia di Santa Croce per 79-75. La formazione di coach Di Stefano resta quindi al penultimo posto in classifica, con una vittoria e dieci sconfitte. Top scorer della serata Giovanni Occhipinti con 29 punti (11/18 dal campo), bene anche capitan Distefano (19) e Susino (12).

Vigor Santa Croce - Green Basket Palermo
Vigor Santa Croce – Green Basket Palermo

Dopo un avvio stentato (6-17 al 7’), la Vigor entra in partita e piazza un break di 13-0 grazie a Susino, autore di un primo quarto sopra le righe. Santa Croce è avanti al primo intervallo (19-17), poi allunga fino al 28-21 con una tripla di Occhipinti. La percentuale al tiro premia il piano partita della Vigor, che difende forte e attacca in contropiede. Santa Croce – priva dell’infortunato Cascone (stiramento alla coscia) – si fa valere anche sotto i tabelloni, limitando la vena del montenegrino Jovic. Palermo risale fino al 32-32 grazie ai canestri di Trevisano e ai numerosi viaggi in lunetta, ma una tripla di Barone fissa il 37-36 al 20’.

In avvio di terzo quarto, la difesa a zona del Green Basket ottiene i suoi frutti. La Vigor fatica a trovare il canestro, scivola sul -6 dopo la tripla di Lombardo ma chiude il parziale a contatto (51-55) grazie alla ritrovata vena di capitan Distefano (5/7 nel tiro da 2). Nei primi minuti dell’ultimo periodo, Palermo scappa ancora sul +9 con Lombardo e Jovic (51-60), ma una sfuriata di Occhipinti (5 punti e 2 recuperi) accende il finale. La Vigor entra nell’ultimo minuto sul 72-76, ma perde un pallone sanguinoso nel possesso decisivo. La vittoria scivola via, ma il feeling con il pubblico si fortifica: per la squadra di casa scatta l’ovazione finale.

Abbiamo giocato bene, con ottime percentuali – spiega coach Di Stefano nel post partita -. I ragazzi hanno dato risposte confortanti rispetto alle ultime uscite. Peccato: il finale di partita poteva girare diversamente, è mancata un po’ di fortuna e di lucidità nei momenti decisivi”. La Vigor torna in campo domenica prossima a Cefalù contro la capolista.