Il Gruppo Zenith affronta Marsala, all’esordio il play Catanoso

Francesco Catanoso
Francesco Catanoso

Il Gruppo Zenith Messina torna in campo dopo lo stop della scorsa settimana (la gara con l’Eagles Palermo sarà recuperata mercoledì 10 Febbraio), per affrontare al PalaTracuzzi la Nuova Pallacanestro Marsala, nel match valido per la quinta giornata del girone di ritorno. La gara con Marsala era in programma alle ore 18 di sabato 6, ma dopo la richiesta della società lilibetana, è stata posticipata a domenica alle ore 20:15, arbitri Vittorio Lenzo di Capo d’Orlando e Davide Squadrito di Spadafora.

Contro il team allenato da coach Grillo, Trimarchi e soci vogliono bissare il successo interno ottenuto nel derby con la Torrenovese. Partita abbordabile sulla carta per i messinesi, Marsala, infatti, non sta attraversando un momento felice. Le assenze di Pizzo e Rizzo hanno notevolmente ridotto il potenziale del quintetto lilibetano, reduce da quattro sconfitte nelle ultime cinque gare disputate. Questo però non deve far pensare agli “Scolari” di poter avere ragione con facilità degli avversari, che dovranno essere affrontati con la giusta intensità.
Il tecnico peloritano Baldaro dovrà rinunciare a Soldatesca, squalificato dal giudice sportivo per due giornate, ma avrà a disposizione Russo. E’ previsto il ritorno in campo di Carnazza, ripresosi dall’infortunio patito nel derby con l’Agatirno. Farà il suo esordio con la maglia della Basket School Messina il nuovo play maker, Francesco Catanoso, ingaggiato per sostituire l’infortunato Gabriele Adorno. Classe ’79, Catanoso è un giocatore esperto che nelle ultime stagioni ha vestito la maglia del Botteghelle Basket Reggio Calabria, attualmente al terzo posto nel girone calabrese della serie C Silver. Scuola Viola, il play reggino ha giocato in C Regionale nel Melito, poi ha proseguito il suo percorso di crescita CAP del Professore Melara. Ha vestito anche la maglia del Crotone, con la formazione pitagorica ha vinto il campionato di C2 e poi ha giocato in serie C1. Adesso la nuova avventura oltre Stretto, la prima della sua carriera, con la squadra peloritana per questo finale di campionato che si preannuncia avvincente.

Per i lilibetani sarà una gara doppiamente dura. In carenza di organico infatti, Frisella e compagni non hanno ancora trovato il necessario equilibrio per affrontare con serenità l’ultima parte del campionato. “Non abbiamo nulla da temere. – ha ribadito coach Grillo ai suoi – L’importante è scendere in campo con la consapevolezza di dare il massimo. Ci troviamo di fronte ad una squadra tecnicamente e fisicamente superiore ma questo non significa che non dobbiamo lottare“.  “E’ una fase per noi difficile. – ammette coach Grillo – Superarla richiede tempo, impegno e costanza“.

Il Gruppo Zenith Messina ricorda agli appassionati che al PalaTracuzzi sono stati predisposti dei contenitori all’interno dei quali si possono lasciare dei tappi di plastica. L’Associazione Salus D’Agostino, con il ricavato della vendita dei tappi, effettua il trasporto gratuito degli ammalati di tumore presso l’Ospedale San Vincenzo di Taormina per essere sottoposti a chemioterapia e tante altre attività volte a migliorare la qualità della vita dei malati oncologici in un momento difficile del loro percorso.